Il corridoio

tunnel

E’ andata, siamo passati attraverso la grande porta che dopo tanto tempo finalmente si è riaperta dando modo a tutti noi di poter varcare la soglia e giungere così alla nuova consapevolezza che sempre più s’insinua nei nostri esseri che lo vogliamo o meno.

A poco a poco cominceremo a sentire il mutamento in atto in vista della presa di coscienza. Sì perché non è che una volta varcata la soglia tutto si trasforma all’istante, non funziona così, adesso ci troviamo in un corridoio che ci sta conducendo alla sala delle meraviglie, quella è la meta finale!

Adesso c’è la fase di adattamento e al contempo l’acquisizione di informazioni nuove che servono per prepararci alla sala delle meraviglie.

Le informazioni partono dal sole, che in armonia con tutti i pianeti e la luna, sprigiona tante particelle che, una volta arrivate fin qui, s’intrufolano a più non posso nel nostro essere alimentando così la Fiamma Divina in ognuno di noi.

Certo, non tutti capiranno queste nuove informazioni, ma il processo è ormai in atto e non si può tornare indietro, quindi il passaggio da questo corridoio è la possibilità di lasciare fluire queste informazioni mentre ci si adatta al nuovo equilibrio, se per caso poi qualcuno non riuscisse a stabilire armonia con questo nuovo stato di cose continuerà a vivere dentro la materia che ama tanto raggiungendo la comprensione in un momento non precisato del proprio cammino terreno per cui non gli sarà più permesso raggiungere la sala delle meraviglie, potrà solo guardare cosa succede al suo interno e una volta resosi conto di aver commesso un errore a non staccarsi dalla tanto amata materia deciderà di tornare indietro per il corridoio e di uscire dalla grande porta.

Cosa troverà poi di diverso fuori dalla grande porta?

Non lo so, credo che un salto nel vuoto possa far riaccendere la sua Fiamma Divina spegnendo l’ego definitivamente per poi ricondurlo alla grande porta, ma questa può essere anche un ipotesi sbagliata, sono comunque convinta che nulla vada perso se non l’inutile fardello dell’ego.

Comunque sono dell’idea che sia cosa buona e giusta pensare al modo migliore di andare avanti, quindi torniamo al corridoio…

Lungo questo tragitto, nella misura in cui si sentano fastidi fisici o emotivi, bisogna evitare di dare troppa importanza alla cosa rimanendo centrati sul fatto che tutto questo fa parte del processo in atto e che stiamo assimilando le nuove informazioni, quindi mettiamoci comodi e fluiamo armoniosamente.

Un’altra cosa che può accadere è l’iniziare a vedere le situazioni da una prospettiva diversa mai contemplata prima, questo mediamente crea un grande senso di sollievo.

La presa di coscienza può portare l’individuo a ricevere rivelazioni importanti sul proprio cammino.

Gli eventi passati in cui persistono irrisolti trovano soluzione e comprensione.

Tutto questo sarà ottimo segno che di lì a poco inizieremo ad intravvedere la sala delle meraviglie.

La luna di sangue ci spingerà ulteriormente nei meandri del corridoio, rimaniamo aperti e centrati, senza timore alcuno riponiamo grande fiducia nel fatto che tutto è assolutamente perfetto e che prima di quanto pensiamo raggiungeremo la meta.

La sala delle meraviglie non è affatto lontana…

Siate Luce!

Stefania Ricceri

 

 

 

Un pensiero riguardo “Il corridoio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...