La rosa bianca

rosa bianca 1C’è un luogo che mi accompagna da tempo immemorabile che spesso raggiungo e in altre occasioni d’improvviso raggiunge me mostrandomi delle situazioni, concretamente esiste, ci ho trascorso la mia adolescenza, poi la vita ha deciso di mettermi a dura prova e quel luogo è diventato da prima un bel ricordo, poi un posto che mi consente di ricevere “il mio sentire”. Si Trova ad Almese a pochi chilometri da Torino e poco distante dalla Sacra di San Michele.

Dallo stradone la Sacra di San Michele si vede bene, ecco una foto:

sacraEcco, sono lì, quello che vedo è questo…
Sono fuori dal giardino, sulla strada in salita, un forte vento abbatte la cancellata che costeggia il giardino, la strada su cui mi trovo che è in salita sotto i miei piedi si muove e diventa pianeggiante, mi accorgo che il roseto non è più nell’angolo bensì al centro, il vento cessa e una rosa bianca enorme in cima al roseto si apre e dal cielo un raggio di sole la scalda nel suo centro, lei comincia a girare in senso orario, più gira più si formano petali bianchi che la fanno diventare sempre più grande, luminosa. Si muove e brilla sempre di più, dalle spine cola liquido dorato che colpisce ogni cosa, colpisce anche me sulla fronte e penetra istantaneamente nella mia pelle. È caldo, denso, lo sento penetrare in profondità avvolgendo il cervello e scendere lungo la mia spina dorsale provocando lievi scosse che non danno dolore, sembra piuttosto che colmino un vuoto, sento dentro come tutto compatto, lungo la spina dorsale, come delle ampolle piene, in alcuni punti vibrano e si accendono. Il liquido cola poi giù per le gambe, da prima le sento deboli poi sempre più forti e dai talloni fuoriesce il liquido che, penetrando nella terra, fa nascere altre rose bianche, queste si propagano ovunque e si ingrandiscono sempre di più, per ogni rosa un raggio arriva e la avvolge, anche queste diventano grandi e cominciano a girare in senso orario. Il suolo è diventato completamente colmo di rose bianche che danzano armoniosamente, ognuna colpita da un raggio.

Ecco, potrei dare un interpretazione a questa visione, di certo ha una connotazione positiva, ma voglio lasciare ad ognuno libera interpretazione. Quel che è certo è che questi giorni sono densi e ormai pronti a ricevere nuova energia…

Siate Luce!

Stefania Ricceri

 

2 pensieri riguardo “La rosa bianca

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...