Il Risveglio e la Rinascita

Rinascita

D’improvviso mentre faccio cose che ogni madre di tre figli fa ecco che mi ritrovo nel mio giardino… Certe cose non avvertono, non attendono momenti di calma, ed io che non medito non cerco momenti opportuni per far arrivare la visione.

Non medito perché non credo che qualche momento della giornata a guardarsi dentro sia la giusta soluzione per l’equilibrio del mio essere, per questo ho scelto di trascorrere il mio cammino in continua preghiera, questo mi consente di stare sempre dentro e, quando mi capita di perdermi nell’esteriorità, la preghiera mi riprende per mano e mi riporta lì, dentro quel dentro che mi permette di comprendere e tornare a zero.

Comunque ecco che nelle faccende mattutine il mio giardino si presenta intorno a me e mentre traffico nella materia m’impone di fermarmi e osservare cosa accade lì dove tutto è possibile e dove tutto srotola davanti a me cosa si profila all’orizzonte.

Un caldo sole riversa i suoi raggi sul roseto bianco e la terra comincia a muoversi e dilatarsi fino a che una crepa nel terreno erboso si apre e consente la fuoriuscita di una grande ruota di legno, pare un mulino antico. Una volta fuori per metà della sua circonferenza comincia a girare, fa qualche scricchiolio come se ripartisse dopo tanto fermo, ma poco a poco acquisisce una velocità discreta e costante. Vedo dell’acqua che comincia a girare con lei e questa poi si riversa sempre più abbondante fuori dalla cancellata di recinzione creando un canale che si biforca in discesa per cui sulla destra l’acqua è putrida mentre sulla sinistra pulita e cristallina. Esco dal giardino e seguo il corso d’acqua che scende fino a valle, la biforcazione si richiude formando nuovamente un canale unico più largo con sola acqua limpida che questa volta porta verso l’alto segue la via che conduce alla Sacra di San Michele. Sui bordi del canale, dalla valle in poi, molte rose bianche sono alimentare dai raggi solari e l’acqua una volta raggiunta la Sacra di San Michele, la costeggia creando un grande cerchio e portando al suo compimento un grande fascio di luce che fa salire l’acqua e avvolge la stessa che, formando una sorta di cascata verso l’interno, fa ricadere l’acqua di nuovo verso la valle riportando così la vita all’origine delle cose e donando ad ogni essere una luce e un’energia meravigliosa che avvolge e ritempra donando così una nuova visione della realtà e consentendo, tramite un nuovo codice instillato all’interno di ognuno, di ricevere la chiave, le istruzioni per la ricostruzione della nuova vita su questo splendido pianeta chiamato Terra.

Ecco che la Ruota Divina dopo la stasi comincia a muoversi nuovamente, divide da prima il puro dall’impuro per consentire la pulizia e la conseguente riunione degli elementi riporta nuova vita, nuova consapevolezza, nuovi orizzonti, nuove idee, progetti, costruzioni…

Il Cuore batte forte e canta l’inno alla vita portando nuova energia.

Siate Luce!

Stefania Ricceri.

DISCERNIMENTO

bradipo

Questo mese di luglio va così… lento, piatto, caldo, denso.

La tendenza è di voler correre e primeggiare, ma considerato che in questo momento siamo un ammasso di bradipi, c’è da tenere conto del fatto che non è proprio il caso di affannarsi tanto, anzi, meglio respirare lentamente, cercare di limitare ogni sforzo e stare più possibile senza pensare troppo… pensare fa male anche quando tutto corre, adesso sarebbe deleterio!

Però nel bradipare, sfatti dal caldo, taluni continuano a leggere e ascoltare le notizie prendendo tutto per oro colato, ed ecco che pensano, pensano di un pensiero accaldato e pesante, decidono che siccome tutto è così asfissiante quelli lì hanno ragione e allora ovunque lentamente ti volti, leggi o ascolti di scie chimiche, di estate chimica, di cibo chimico, acqua chimica e via discorrendo fino ad arrivare alla situazione politica, roba per cui io personalmente non sono affatto ferrata, ma ho un’idea chiara al riguardo che non è fatta di destra o di sinistra perché ora come ora muovermi, da buona bradipa quale sono, sarebbe una fatica immensa, per questo cerco di cogliere il bello del rimanere ferma al centro e osservare non potendo muovermi granchè. Ciò che vedo è che tutto sta per implodere dal di dentro, questa grande messa in scena teatrale che va avanti da anni, ormai è alle battute finali e mentre molti si affannano dal loro essere bradipi cercando di scalpitare per l’ennesima presa in giro, io vedo che tutto ciò che tentano di fare è prendere tempo, tempo che ormai è prossimo a scadere. Considerato che il mese di luglio sta per volgere al suo termine, direi di mettersi comodi e riposare fintanto che la situazione cessi di essere statica perché poi la luna piena del 31 luglio riaprirà le danze e per quanto mi riguarda non si parlerà di un lento, anzi…

Tutto ciò che è stato messo in pausa questo mese riprenderà a muoversi e non a ritmo normale, correrà, correrà senza sosta e si farà fatica a stare dietro le notizie e le verità che verranno a galla. Emergeranno cose che nemmeno immaginiamo fino all’autunno inoltrato e a cadere non saranno solo le foglie…

Io da un po’ di giorni ormai di tanto in tanto parlo di discernimento, lo scrivo qua e la sul mio profilo facebook perché nel piattume dell’attuale condizione che ci rende bradipi è bene approfittare per osservare senza compiere il benché minimo sforzo di agire, scegliendo con consapevolezza e attenzione da che parte stare perché come ho scritto di recente non esiste la via di mezzo, o si seguono i complotti o si segue la Luce.

Per questo, considerato che concordo con il fatto che l’uomo tenti di dominare gli eventi provando a controllare il clima, il denaro, la politica, le nostre vite e l’universo stesso, è pur vero che di fronte alla Fonte Divina nessuna mano umana può nulla perché c’è un meraviglioso e preciso disegno che giorno dopo giorno si mostra sempre più e per quanto molti credano nei complotti, alimentando così determinati poteri che a loro volta credono erroneamente così facendo di guadagnare tempo, c’è anche una buona quantità di individui che asserisce di essere in cammino e di sentire la voce del Cuore, ma poi da ascolto ai così detti complotti,  dall’altro lato, molte anime si sono messe davvero in cammino e hanno compreso che tutto è perfetto così com’è e sanno che presto, tutto questo putridume sarà spazzato via in modi che ora solo vagamente possiamo immaginare, ecco perché è bene discernere.

Approfittiamo della nostra condizione bradipante per osservare, scegliere definitivamente, e fino a che non abbiamo preso una via, la cosa migliore è rimanere in silenzio, perché poi, quando questo momento di stasi finirà, ci sarà da correre e il fiato servirà.

La Fonte Divina non si fa fermare dalla brama di potere dell’uomo, ricordiamolo sempre.

La Fede nel Cuore apre la via.

Siate Luce!

Stefania Ricceri

Andare fino in fondo

plutone-

Il punto è proprio questo, non ci sarebbe niente da dire, eppure anche quel niente ha bisogno di essere raccontato, perché pur comprendendo, nel racconto, ognuno può così espandere il proprio sentire, me compresa.
Settimana passata scrissi sulla mia pagina fan di un piccolo rituale mattutino con il quale grazie ad un numero che viene fuori, riesco a comprendere come ci stiamo muovendo e verso cosa.
Non sto a raccontare cosa faccio nello specifico perché potrei essere presa per matta più di quello che già accade, ma nel suo piccolo e nella sua stramberia, questo piccolo gesto svolto la mattina presto porta con se sempre grandi rivelazioni.
Rivelazioni che, alle volte, sulle prime sfuggono anche a me, ma per poco, perché la sequenza di numeri che si crea con il trascorrere dei giorni trasmette tutto in modo chiaro e lampante anche se capita che si ripetano.
Inoltre, ogni numero lo associo ad una carta dei Tarocchi, lo so che per molti queste carte così particolari possono apparire come ambigue e funeste, ma lasciatemi dire, la materia bisogna conoscerla a fondo prima di poter esprimere giudizi.

Ad ogni modo è andata così… Lascio stare i numeri dei giorni precedenti, voglio parlarvi dei numeri di oggi, ieri e l’altro ieri, ovvero:

12 – 18 – 12

Ebbene, il 12 nei Tarocchi rappresenta l’Appeso, la Precarietà.

“L’individuo si rivela guardando i suoi errori”

E’ la rapppresentazione di una situazione fisicamente precaria, ma indica anche il fiducioso abbandono di colui che ha accumulato dei tesori spirituali e si è arricchito intellettualmente. Non agisce con il corpo, ma esercita una notevole influenza psichica. Incarna la via passiva dell’Iniziato che non agisce più con l’azione, resta passivo lasciando che le forze agiscano liberamente su di lui.

Il 18 ivece rappresenta la Luna, il Ricordo

“Il ricordo che domina l’uomo ipoteca il suo divenire”

Parla del passato, di tutto ciò che è stato accuratamente nascosto negli abissi del nostro essere e che viene portato in superficie per essere affrontato e risolto al fine di evitare un presente ed un futuro identico al passato. Ricorda che per proseguire il cammino bisogna raggiungere la vera conoscenza. Chi si perde nella soggettività del dualismo, nella mancanza di discernimento, nell’ombra del materialismo, sicuramente verrà travolto nel suo cammino.Le verità sono troppo prodonde per essere cedute con leggerezza a chiunque, esse devono sempre essere esposte secondo la forma di miti, leggende e favole.

Questa la mia breve spiegazione riguardo il loro significato.

Questa sequenza di numeri si è verificata proprio in questi giorni in cui abbiamo avuto la possibilità di scoprire che Plutone ha un meraviglioso Cuore e la Luna è nuova. Ecco allora che mentre tutto si srotola davanti a noi, sempre più ci spinge ad andare a fondo, quel fondo che spesso appare senza fine e che ci costringe a guardarci bene dentro prima di consentirci di compiere il passo successivo.

Per poter avanzare è necessario debellare i fardelli, l’apparenza, l’attaccamento alla materia. Creare dentro il vuoto necessario per poter procedere verso l’infinito e attraversare con leggerezza e fluidità questo momento così denso e particolare che ci riserva molti avvenimenti che segneranno la storia in modo straordinario.

Io scelgo la sostanza, osservo intorno a me e getto via quanto di inutile, ascolto il vento, la natura, il profumo dei fiori e ascolto ancora, ascolto il battito del mio Cuore che sempre più mi spinge oltre i confini dell’infinito.

Mi metto a nudo e racconto di ciò che sono e sento a questo cielo meraviglioso che la Fonte Divina ci dona ogni giorno conscia del fatto che più vado a fondo, più creo il vuoto necessario per il raggiungimento di tutti i miei progetti… progetti che non sono fatti di cose bensì di affetti, natura, armonia, colore, luce e tanto, tanto Amore.

La ricchezza, quella vera, consiste nella semplicità dell’essere.

Siate Luce!

Stefania Ricceri

 

 

 

La Luce arriva dall’alto…

luceMi trovo in giardino, dentro quello che era il posto in cui si conservava la legna per il camino, trovo una cassa di legno molto impolverata, sembra antica, la apro e dentro ne trovo un’altra.

Aprendola una grande luce avvolge tutto e le ombre spariscono.

Non vedo nessuno, ma una voce mi dice che la luce impera e che bisogna volerla vedere.

Mi spiega che adesso tutto è svelato e ogni cosa, priva delle sue ombre, mostra la sua reale natura.

Tutto appare nudo e non è più possibile dare connotazioni fuorvianti.

Nessuna ombra, la luce arriva dall’alto e svela ogni cosa.

Filamenti blu nell’atmosfera.

La luce può accecare.

La luce può rivitalizzare.

La luce offre comprensione.

La luce porta chiarezza.

Ma che caldo fa!?!?
Qua nella bellissima ma grigia Torino, sembra di stare in un forno che, senza pietà scioglie… Già, mi direte che è estate ed io sono pienamente d’accordo, amo questa stagione e il caldo, ma questo caldo nello specifico è davvero particolare in un mese così denso di avvenimenti..
Stiamo sudando all’inverosimile e non sempre è piacevole girare per le vie della città perché molti si dimenticano di lavarsi mettendo su deodoranti che creano mix orrendi, ma questo caldo, in questo particolare momento, porta in superficie quanto dentro di noi ancora ristagna. Si dorme poco e si pensa molto. Si prendono decisioni, si esprimono desideri, si fanno progetti, si prega… Ed è ottimo perché le energie potenti che ci hanno colto amplificano e velocizzano.
Questo caldo è così, scava a fondo sempre più, sembra una trivella che senza sosta non lascia scampo a nulla e senza pietà tira fuori il meglio e il peggio di noi, ma lo fa a fin di bene, perché tutto l’universo sta lavorando per portarci al meglio.

Bisogna essere consapevoli per non perdersi!

La visone mi ha dato conferma di tutto ciò, sento che seppur tutto intorno appare in subbuglio la grande Luce ci ha avvolti e non lascerà scampo ad alcuna ombra, per questo la Luce può accecare, molti potrebbero non essere disposti ad accettare la verità perché abituati ad essere aggrovigliati nelle loro menzogne, ma resta un fatto, la Luce porta consapevolezza e mostra tutto ciò che non si è mai visto davvero, tutto ciò che è rimasto celato nel tempo, portando comprensione e chiarezza.

E allora lasciatevi avvolgere e risplendete insieme a lei.

Siate Luce!

Stefania Ricceri

 

Un passo indietro… verso l’essenziale

rosaSono giorni di grande fervore questi, tutto sembra andare in frantumi, mentre invece ha preso una direzione ben precisa e sta per mostrarsi in tutto il suo splendore.

Nulla viene per nuocere.

La Rivelazione si rivela… La rivelazione realizza il destino.

Dal terreno fuoriescono tre serpenti, scalpitano per colpirmi, s’intrecciano tra loro e cercano di attaccarmi con ogni mezzo sputando veleno, mi spavento, mai è successo che andando nel mio giardino facessi incontri funesti, quindi faccio dei passi indietro domandandomi perché si trovino lì.

Io sono al centro, alla mia sinistra il roseto di rose bianche e alla mia destra loro che scalpitano minacciose. Sono pietrificata, ma ecco che dalla grande rosa bianca centrale un fascio di luce mira alle serpi pietrificandole. Mi avvicino lentamente intimorita, allungo la mano e le sfioro con un dito. Si polverizzano davanti a me donando così nuova linfa alla terra che a sua volta fa nascere altre rose bianche.

L’energia della grande rosa bianca si moltiplica sempre più.

Tutto sta trovando grande ordine e il caos presto lo rivelerà.

Lo vedo palesemente che si cerca di occultare la verità, ma tutto questo è inutile.

Dal sole zampilli di energia stanno arrivando a noi e ci inondano di Luce.

Questa è la grande rosa bianca che disintegra le serpi.

Ed ecco la Fede. La Fede nel Cuore divampa e avvolge le anime di Luce, porta alla comprensione, alla grande rivelazione.

Non sto farneticando.

Io sto guardando il nuovo mondo nascere!

Siamo nel centro del vortice, ci sta centrifugando con nuove istruzioni.

La Fonte Divina ci sta istruendo.

La seconda luna del mese ci darà la piena consapevolezza di tutto ciò che stiamo ricevendo da quattro giorni a questa parte.

Tutto si sta compiendo.

La chiave che ci porta alla comprensione delle istruzioni che stiamo ricevendo arriverà con la seconda luna piena del mese.

Il codice sarà rivelato.

Il passo indietro da compiere non è qualcosa di negativo, mira all’essenziale.

L’era del materialismo è finita, presto tutti se ne accorgeranno, il processo è cominciato.

Il crollo è irreversibile, inevitabile.

Mira all’essenziale.

Tutto ciò che è superfluo sarà spazzato via presto.

Mira all’essenziale.

Le cose che ci circondano sono perlopiù superflue, ritengo sia opportuno selezionare accuratamente ciò che realmente serve e debellare il superfluo.

Tutto ciò che oggi ancora, pur precariamente, funziona, presto sarà totalmente inutile ai fini pratici.

Mira all’essenziale.

Nessun timore, anzi!

Ciò che sta maturando sarà un frutto dolce e succoso dal quale trarremo solo il meglio per noi e per la madre terra.

Mira all’essenziale.

Siate Luce!

Stefania Ricceri

 

Le nuove civiltà sono pronte

farfalla

No, non mi sono persa, anzi, ho lasciato che i messaggi arrivassero al fine di comprenderne meglio il senso, nel frattempo siamo stati attorniati da eventi speciali come le tempeste solari che ci hanno accompagnato da dopo la metà di giugno, la congiunzione di Giove e Venere e la luna piena, spettacolare e meravigliosa, colma di magia…

Un verme striscia su una superficie che dal principio non capisco quale sia, poi la visione diventa nitida e comprendo.

Il verme striscia sul Cuore, si ferma e comincia a scavare per entrare dentro e creare il suo bozzolo dal quale, una volta raggiunta la maturazione, ne esce una meravigliosa farfalla con sfumature di colori che vanno dal blu al verde.

Dal Cuore una forte Luce avvolge tutto.

La Fiamma Divina in ognuno di noi. 

Ecco cosa siamo, ecco dove siamo diretti.

La trasformazione è nel pieno del suo cammino e ormai non si torna indietro, tutto procede di gran passo, inesorabile.

Siamo diretti lì, anche se adesso molto può apparire ombroso e triste è importante ricordare dove stiamo andando, compiere quest’ultimo tratto di strada con la consapevolezza che conclusosi questo ciclo tutto sarà molto diverso, molto di ciò che conosciamo non esisterà più, ma sarà positivo, armonioso, fluido!

Si sta preparando il terreno per qualcosa di grande.

La terra, lavorata, ripulita e concimata è quasi pronta per essere coltivata,

la seconda luna porta fecondità,

la seconda luna porta consapevolezza,

la seconda luna porta istruzioni importanti.

Nuovi germogli matureranno per il principio dell’autunno portando nuovi frutti.

La loro forma sarà sconosciuta, ma chi avrà la fede nel Cuore coglierà e ne mangerà completando il mutamento. Chi non si affiderà, credendo al male, non ne assaggerà e si perderà ritornando alla terra.

Coloro che resteranno e calpesteranno il suolo riceveranno dalla terra le istruzioni per la costruzione del nuovo mondo, le nuove civiltà sono pronte.

Presto, tra l’ottavo e il nono usciranno dal loro bozzolo e porteranno la germinazione.

Farfalle inonderanno di colore l’atmosfera e tutti finalmente potranno vedere, udire, toccare, gustare, odorare, ma non solo, tutti potranno ascoltare il suono antico che richiama alle origini del tutto.

Questo mese ha due volte la luna piena, ritengo quindi che non si tratti affatto di un tempo lontano, restiamo in ascolto e lasciamoci prendere dall’evoluzione sempre più profonda che tocca ognuno di noi. Per quanto concerne “l’ottavo e il nono”, agosto e settembre, fortemente credo che sarà un momento denso di avvenimenti importanti che segneranno indelebilmente il corso del nostro cammino e ci faranno ampiamente comprendere come stanno le cose, questa volta in modo concreto e lampante.

Andremo a concludere l’anno con delle fondamenta diverse, sarà poi il 2016 l’anno in cui tutto ciò che non è stato debellato di marcio verrà alla luce e si dissolverà.

Avanti tutta quindi, procediamo inesorabili e con la fede nel Cuore perché davanti a noi qualcosa di davvero meraviglioso ci attende.

La Fiamma arde.

Siate Luce!

Stefania Ricceri