Il Cuore prende il timone e ci conduce alla realizzazione del nostro cammino. OSIAMO!

fetoLo so… forse siete un po’ delusi, in tanti mi avete scritto chiedendo spiegazioni.

In tanti si aspettavano per il 28 Settembre 2015 qualcosa di stratosferico, un evento che avrebbe sconvolto il mondo, un impatto così forte da far tremare qualsiasi cosa oltre al risveglio della Fiamma Divina.

E invece no, apparentemente tutto ciò che è accaduto è che la Nasa ha dichiarato ufficialmente che su Marte c’è acqua… salata.

Ehh… vabbè, dopo questa sensazionale notizia torniamo a noi.

Facciamo un passo indietro, domenica 27 Settembre scrissi un articolo in cui raccontai la visione avuta, questo è un breve ma importante stralcio:

Ecco il grande ricongiungimento tra il cielo e la terra.

Il seme raggiunge il nucleo e porta nuova vita che germinerà in fretta…

Perché ora nulla più ha bisogno di lunghi tempi d’attesa.

La crescita sarà dirompente e sotto gli occhi di tutti che, nello stupore, non potranno più far finta di niente, anzi, dovranno far spazio alla nuova creatura che la terra, dopo l’unione con il cielo, presto partorirà.

L’articolo intero, qualora non lo aveste letto o se voleste rileggerlo è qui

Cosa è accaduto quindi?

Le energie, in perfetta linea con la nostra Madre Terra, hanno creato un seme e lo hanno impiantato nel nucleo di questo meraviglioso pianeta, non contente, nel frattempo, hanno avvolto ognuno di noi di una nuova luce e questa, da quella notte, sta penetrando sempre più in ognuno di noi, un po’ alla volta, continuativamente, per far si che l’unione non sia troppo traumatica per nessuno.

Già, ma quanto tempo passerà prima di vedere questo cambiamento?

La mia risposta ad alcuni commenti su facebook è stata “presto”.. si ma che vuol dire “presto”??

Vuol dire che adesso tutto si muove e muoverà in modo sempre più rapido, fate conto che una donna abbia appena scoperto di essere incinta, di certo non vedrà subito gli effetti che la gravidanza crea sul corpo, ma lo sa e attende che la creaturina cominci a farsi vedere. Perchè questo ciclo si concluda passano circa nove mesi. Detto questo, restiamo alla scoperta della gravidanza, ma calcolate che siccome tutto adesso viaggia veloce ci vanno solo tre mesi affinchè la creatura sia sufficientemente matura per nascere.

Ma ecco, ciò che vi esorto ad osservare è il seme che si è impiantato nell’uovo!

Questo non è mai accaduto nel corso della storia, mai si sono visti eventi simili!

Diamo la giusta importanza a quanto è accaduto!

Contempliamo la meraviglia di questo momento.

Ce ne accorgeremo sempre di più con il trascorrere dei giorni, già adesso, se osserviamo con attenzione, molte cose sono cambiate.

Chi prende decisioni nette, chi decide di cambiare città, lavoro, casa… ci sono situazioni anche estreme che pur essendo dolorose hanno una valenza molto positiva e questo sarà tangibile nel giro di poco tempo davvero.

Adesso più che mai, nulla viene per nuocere.

Ogni cosa sta trovando la sua collocazione, il suo ordine, ogni cosa adesso si muove verso la propria destinazione e non si ferma, inesorabile corre spinta dall’ardente desiderio di realizzarsi… qualsiasi cosa!

Prima invece la mente creava le barriere che fermavano l’evolvere delle situazioni consentendo il raggiunfgimento della destinazione dopo lungo tempo. Adesso non più, sempre meno il potere della mente gestirà le cose, adesso sempre più il capitano dell’imbarcazione sarà il Cuore.

E allora facciamoci guidare, il Cuore non ha mai sbagliato strada.

Avventuriamoci in questo viaggio, osiamo!

Siete pronti a partire?

Io sì!

Siate Luce!

Stefania Ricceri

28 Settembre 2015: La Luna porta il seme della grande RINASCITA

LUNA SEME

Dal cielo cadono i semi, la terra, feconda, si lascia inseminare e scaldare dal letto di foglie che farà maturare i nuovi frutti.

La rinascita della nuova vita, della nuova terra è pronta ad essere accolta.

Quale momento migliore di questo per accogliere in sè la rinascita?…

Nella natura si trovano risposte che portano a capire quanto tutto sia semplice e lineare.

Ecco il grande ricongiungimento tra il cielo e la terra.

Il seme raggiunge il nucleo e porta nuova vita che germinerà in fretta…

Perché ora nulla più ha bisogno di lunghi tempi d’attesa.

La crescita sarà dirompente e sotto gli occhi di tutti che, nello stupore, non potranno più far finta di niente, anzi, dovranno far spazio alla nuova creatura che la terra, dopo l’unione con il cielo, presto partorirà.

Il seme sta per essere gettato, la terra è pronta ad accoglierlo e proteggerlo fino al momento del grande parto.

Ecco che questo non è dunque un punto di arrivo bensì di partenza, rinascita.

Nel periodo di incubazione si vedrà il maturare del seme, che crescendo modificherà il suolo, gli odori, i suoni, i gusti, la vista, il tatto, le percezioni…

Cosicché al momento del parto tutti saranno pronti ad accogliere la venuta del nuovo mondo. Ed i suoi abitanti allora gioiranno e danzeranno intorno al grande cerchio dando il benvenuto alla nuova creatura che porterà al risveglio della coscienza per ogni essere.

L’esplosione della vita creerà altre forme a sua volta che porteranno nuova fonte di energia e nuova linfa per ogni essere.

Ecco cosa vedo…

Siate Luce!

Stefania Ricceri

I RAGGI COSMICI, L’ONDA X E LA CADUTA DI OGNI VELO

raggi cosmici

Arrivo da grandi battaglie probabilmente, questa notte è stata lunga e laboriosa, stamattina mi sono alzata con la schiena a pezzi, come sempre nell’ultimo periodo, ho sognato un sacco di cose, ma tutto resta ancora confuso.

Questo lavorio continuo della notte lo sento dentro, ma anche fuori, anche in alto, anche in basso… Sta accadendo qualcosa di grande, per alcuni versi impercettibile ma palese… Sembra che sia in atto la guerra tra i mondi, dove i pianeti si lanciano asteroidi per colpirsi mentre il sole illumina tutto e mostra da un lato lo scempio e dall’altro la ricerca e il desiderio ardente di ricostruire e fare le cose per bene.

E allora penso ai raggi cosmici… Loro salgono mentre noi scendiamo sempre più in noi stessi, la falce toglie, strato dopo strato, ogni velo inutile che fino ad oggi ci ha fatto vivere in una realtà ovattata e farlocca.

Nel rituale mattutino che che con il suo numero mi porta a comprendere l’evolvere della giornata ha fatto capolino il 7, nei Tarocchi Il Carro, oggi qualcosa arriva e si fa sentire forte, oggi qualcosa si concretizza, oggi qualcosa si materializza davanti ai nostri occhi costringendoci a guardare bloccandoci la testa per non distogliere lo sguardo e continuare a rifuggire da tutto ciò che davvero è…

In buona sostanza cari tutti, proseguiamo inesorabili senza timore alcuno, questo momento serve alla nostra evoluzione per guardare nel profondo del nostro essere, per comprendere e prendere le decisioni che da qui in poi segneranno il nostro cammino creando così nuovi percorsi e lasciando nuovi segni.

Ieri nel mio stato su facebook l’ho scritto in conseguenza a dei fatti che stanno accadendo nella mia vita e che confermano quanto questo periodo epocale sia meraviglioso e unico:

Ecco… Questo è il tempo in cui i sogni diventano realtà, tutto si muove veloce e porta con se grande cambiamento, la via tanto desiderata ora si è aperta.

Siate Luce!

Stefania Ricceri

 

Settembre 2015: La trasformazione indica la direzione, ogni passo scandito nell’Amore.

pianeta-terra-spazioL’aria che ascolto da i brividi, i rumori della città sembrano un ricordo lontano,                    il silenzio regna sovrano.

Il cuore rallenta, lo sento scandire i battiti, quieto.

Mentre la luce avanza osservo le ombre scomparire, i colori diventano nitidi e brillanti, le forme si rivelano, i suoni ampliano la frequenza vibratoria e creano pace.

Scorgo attorno la freneticità, eppure paradossalmente tutto sembra muoversi lentamente.

L’origine delle cose è scandito dal battito del nucleo che mette in circolo nuova linfa e la fa traboccare dal suolo, la sua pelle, la terra.

Terra fresca, profumata.

Ecco cosa si dirige verso di noi.

Nel frastuono e nel susseguirsi degli eventi che precipitano sempre più, questa è la direzione.

Il precipitare crea spazio, la possibilità di ricreare.

Il precipitare debella il marcio.

Il precipitare mette alla prova l’essere.

Se nel precipitare ci si scontra con la paura ci si perde nel nulla.

Se nel precipitare s’incontra la fede allora si trova il vuoto.

Non esiste “irrimediabile” perché dal nulla ogni cosa sarà riequilibrata e il vuoto lo assorbirà.

Niente va perso dunque, tutto semplicemente si trasforma e ciò che oggi è nero domani diventerà bianco e ciò che oggi è bianco domani diventerà espansione totale dell’essere.

La terra si prende cura dei suoi abitanti e ciò che oggi risucchia domani lo riporta a nuova vita.

La terra si prende cura dei suoi abitanti e chi passeggia sul suo suolo riceverà ogni sostentamento da lei e dall’universo, tutto.

Il sole scalderà, alimenterà, assorbirà e modellerà ogni cosa.

Dal cielo l’acqua alimenterà ogni creazione e tutto si muoverà in modo armonioso e nel pieno rispetto della natura e del clima che non avrà più stagioni rigide.

Ogni essere presto muterà parte della sua forma, gli occhi saranno più scintillanti, la pelle più forte, la circolazione perfetta donerà al corpo vita e salute continua per lungo tempo.

Le funzioni cerebrali si amplificheranno e sarà possibile fare cose solo immaginate fino ad ora.

Ogni passo sarà scandito dall’amore, dalla fratellanza, dall’unione e dalla condivisione.

Tutto questo è già qui.

Siate Luce!

Stefania Ricceri

UN VIAGGIO NEL VIAGGIO ASPETTANDO LA LUNA

LUNA IN VOLO

Un viaggio nel viaggio… ecco come posso descrivere in poche parole l’esperienza avuta in questi giorni.

Anche il silenzio sul blog mi è stato utile per mettere meglio insieme i pezzi, già perchè altrimenti vi avrei raccontato passo passo, invece così, ora, posso accompagnarvi nel mio mondo e raccontarvi cosa ho visto in modo completo e ritengo anche ampiamente esaustivo per questi giorni così importanti e forti che stiamo attraversando.

Facciamo quindi qualche passo indietro, era Lunedì 31 Agosto:

Mi ritrovo a guardare il cielo stellato e la luna, grossa e piena. Poi, come se si staccasse dal cielo, cade e comincia a rotolare sulla terra. Mentre rotola vedo la parte chiara e la parte ombrosa alternarsi a forma di esse. Penso subito al tao. Questa rotola e dopo aver attraversato tutta la terra risale nel cielo al suo posto.

Venerdì 4 Settembre:

Vedo una grande goccia formarsi e cadere, subito dopo una forte pioggia. Rivedo il piano verticale, ma stavolta c’era fango e sui grumi di terra delle persone aggrappate, mano a mano che l’acqua bagnava e ammorbidiva la terra queste cadevano giù. Non erano tante, ma comunque venivano spazzate via dalla pioggia forte che rendeva il piano verticale scivoloso e sconnesso.
( La prima volta che lo vidi era il 18 Giugno, se volete leggete qui:http://fiammadivina.myblog.it/2015/06/18/la-grande-cascata/)

Martedì 8 Settembre:

Questa notte un portone bellissimo si è aperto ed è entrata una nuova energia, molti colori scintillanti e tanta luce, non è stato un sogno, sento che è accaduto qualcosa di importante…

Domenica 13 Settembre:

Mi sento prendere e andare lontanissimo. Arrivo nel solito posto, guardando la valle vedo che c’è grande luce e una specie di bolla che protegge quella zona di terra, sembra di sapone. Poi mi trovo sospesa, guardo il mondo, dalle profondità dell’universo un fascio di luce colpisce la terra, come fosse un laser segna la terra creando un solco in tutta la circonferenza. Rivedo per un attimo la luna che rotola mostrando la luce e il lato ombroso, poi di nuovo la terra, perfettamente divisa in due da questo solco piuttosto profondo, è diventata come la luna, un lato illuminato e uno ombroso. Dalla parte luminosa rivedo la bolla protettiva che crea, da dove mi trovo, meravigliose sfumature di colore.

Quei giorni li ho trascorsi in Egitto, un viaggio capitato d’improvviso e inaspettato, certo, un insieme di fattori hanno portato a questo, la mia è stata un’estate piena di avvenimenti che hanno cambiato radicalmente la vita di alcune persone a me vicino e di riflesso anche alcuni aspetti della mia, non sto a raccontarvi, scriverei davvero tanto e perderei il filo del discorso principale, quindi fatta questa piccola precisazione vado avanti.

Proprio in quei giorni, accade una cosa molto particolare, esattamente l’ 8 Settembre, la mattina, non trovo il meraviglioso sole contornato da un cielo azzurro brillante, bensì una specie di foschia e un silenzio stranissimo, qualcosa di mai visto prima…

egi 1    egi2Scopro poi che un ciclone nato nel Sahara ha portato a questo, ma il mio stupore è aumentato molto quando il sole velato di quel giorno è tramontato, mai visto un tramonto così particolare…

egi4Domenica 13 è poi arrivata l’eclissi, che non è stata una ma ben due, cosa che non è mai accaduta, anche su questo c’è molto da riflettere e direi che questo mese fin da subito ha fatto sentire la sua profondità e importanza, ora però io aspetto la luna piena, che il 28 con la sua eclissi di certo concluderà ciò che è cominciato questo mese di settembre.

La terra sta manifestando ampiamente il suo ardente desiderio di cambiamento,dentro ognuno si sente centrifugato e molti sull’orlo di una crisi di nervi, gli eventi si susseguono con una velocità supersonica che non lascia spazio alla riflessione, ma al contempo la mente s’insinua volendo sempre dare spiegazioni razionali laddove ormai sempre più spesso di razionale non c’è proprio niente… si, il punto è proprio questo. La mente vuole continuamente offrire le sue risposte cercando di sovrastare in ogni modo la voce del Cuore, questa lotta ormai è giunta all’ultimo round.

Potrei raccontare che c’è solo il bello e che nulla accadrà, potrei raccontare solo la fine della storia e concludere classicamente dicendo che vivremo felici e contenti, potrei, certo, ma vi prenderei in giro perchè è vero che vivremo felici e contenti, ma è vero anche che questo momento richiede forza, centratura e grande fede.

Siamo al punto di non ritorno e mollare la presa ora è ridicolo!

Bisogna procedere inesorabili e ricordare che questo è il sentiero burrascoso da attraversare prima di arrivare nella nuova terra.

La nuova terra è sotto i nostri piedi, la luna deve completare il suo ciclo affinchè il disegno totale si mostri e con l’eclissi ne amplificherà il significato, nessuna paura quindi, nulla viene per nuocere, anche se ci sentiamo sbatacchiati procediamo inesorabili perchè siamo qui e la nuova terra ha bisogno di noi.

Siate Luce!

Stefania Ricceri