IL GRANDE URAGANO STA ARRIVANDO A SPAZZARE VIA LE FOGLIE VECCHIE

uragano

Riparto da qua…

Questo quanto pubblicai in chiusura di articolo il 10 Novembre 2015, pubblicato intorno alle 15,00.

Ecco che la signora paura grida e spera di incutere ancora terrore, ma le sue sono grida soffocate ormai, gli ultimi versi di un’epoca ormai andata che ancora tenta di riprendere vigore. Ma la Luce non si arresta, il processo ha oltrepassato la metà e prepara il terreno per la nuova costruzione.

La sera del 13 Novembre 2015 ovunque si leggeva dell’attentato di Parigi…

Eccola qua la signora paura, si è manifestata in modo forte e in tantissimi si sono fatti trascinare da lei. E’ palese, basta ascoltare le persone per strada, guardare cosa pubblicano sulle proprie bacheche di facebook, spesso in un grande impasto di robe che vanno da notizie simili al grande risveglio e mutamento in atto… e allora ribadisco:

DISCERNIMENTO!

L’articolo che ho postato l’altro ieri è stato per me assai rivelatorio e illuminante (eccolo qua), in tanti mi avete scritto ponendomi svariati interrogativi manifestando il proprio timore, credo, apatia e molto altro.

Partiamo dal principio…

Un tempo ognuno aveva una casetta con davanti un pezzo di terra che dava i frutti per sostenersi, ognuno lavorava con amore condividendo con la propria famiglia quanto di buono ne derivava, poi un giorno un vicino arrivò e disse che avrebbe fatto tutto lui per tutti e che non c’era più bisogno di lavorare la propria terra… ecco, da quel momento cominciò il decadimento perchè sempre più individui lasciarono ad altri la responsabilità di ciò che avrebbero dovuto fare loro… nacquero così le industrie, i supermercati, la televisione…

“Stai tranquillo, lo faccio io, tu vai in fabbrica, lavora, guadagna e poi puoi comprare i miei frutti così potrai sfamare te e la tua famiglia”.

Si perse così il gusto di fare, di creare, di raccogliere.

Sulla base di quanto accadde quel giorno ora siamo qua, tutti pronti a succhiare linfa altrui convinti del fatto che tanto non è nostra responsabilità evolvere, c’è qualcuno che fa il lavoro sporco e che dopo averci messo in una scatola magica ci fa uscire nuovi di zecca ed evoluti…

Ebbene, forse è il caso che si faccia retromarcia, forse è il caso che ognuno torni ad assumersi la responsabilità del proprio cammino perchè adesso dev’essere chiaro che siamo al punto di non ritorno e se non ci si tira su le maniche non si va da nessuna parte.

Sarà brutto a dirsi, ma la verità è questa.

Poi ecco che si parla delle dimensioni…

La 3,4,5,6,7,8,100,1000D.

Dunque, premetto che non ne ho mai parlato, ora lo faccio perchè ritengo che in questo senso si stia facendo grande confusione.

Noi viviamo sul pianeta Terra, apparteniamo all’Universo e abbiamo altri pianeti vicini e lontani, ma allo stato attuale delle cose noi siamo QUI, date il nome che volete, io preferisco “QUI, MADRE TERRA“, direi che tutto sommato siamo stati fortunati, tutto è perfetto da queste parti, natura, mare, prati verdi, un bel sole caldo, la possibilità di osservare il cielo, insomma, ci è stato dato un bel sacco di roba, non c’è davvero nulla di cui lamentarsi. Eppure si continua a guardare Marte, Venere, Plutone per capire se là c’è acqua, se per caso là si può vivere. Non ci si accontenta di sapere che l’Universo è meraviglioso per il semplice fatto che è colmo di stelle, pianeti e galassie, no, si vuole sapere se là per caso si può vivere.

Ora, voglio dire, tra tutte le cose meravigliose che ci circondano, che cosa non avete notato?

Ecco poi arrivare chi sostiene di provenire da altri pianeti e si definisce starseed, walk in, venusiano e chi più ne ha più ne metta, ne leggo tanto in giro, quindi si racconta di una realtà meravigliosa fatta di purezza e candore, di alta tecnologia e altre cose ben lontane da qua.. qua.. noi poveretti della 3D.. raccontano di stare qua ma di essere nella 4,5,6D, spiegano che poi si va tutti lì e che allora, solo allora tutto andrà bene.

Anche a me in tanti chiedono di che razza sono, ebbene, la risposta è sempre la stessa:

Siamo fatti di polvere di stelle.

Io sono figlia dell’Universo.

E ne sono fiera!

Va bene, non escludo di aver avuto vite precedenti su altri pianeti in altre realtà, non escludo affatto che ciò possa essere presente nelle realtà parallele in cui vivo, ma questa parte di me è qua e in tutta onestà mi piace un sacco e spero di rimanerci ancora a lungo.

Invece spesso leggo di individui, raccontano la loro origine, presunta o meno, parlano con malinconia, con tristezza e ammettiamolo, anche con disprezzo per questo pianeta, quindi asseriscono, guardando in cielo, che lì da qualche parte ci sia il loro pianeta che presto li verrà a prendere per riportarli a casa, solo che nel frattempo camminano per queste strade e toh… un bel palo in piena faccia!

Cosa dice il palo?

Oltre al dolore dice che prima di andare chissà dove bisogna imparare a stare QUI, amare QUI, vivere QUI, gioire QUI.

Perchè QUI non è la punizione per nessuno, anzi, proprio da QUI si ha la possibilità concreta di evolvere e proprio da QUI si possono fare cose straordinarie.

“QUI” è il ponte per raggiungere qualsiasi cosa, questo è, bisogna comprendere che non serve andare lontano, non serve arrovellarsi tanto, tutto è QUI. Compreso questo allora si può cominciare a parlare di dimensione, vibrazione, evoluzione. Non perchè si scopra che nel ripostiglio di casa c’è una valigia piena ad attenderci per andare chissà dove, ma perchè finalmente si può vedere che proprio da QUI tutte le porte sono aperte e che attraversando ogni soglia si può creare una realtà migliore, pulita, sana… ma sempre QUI!

Vorrei che ci si unisse in cerchio, vorrei che non si parlasse più di dimensioni, di razze buone o cattive, di catalogazione, noi non siamo cavie da laboratorio, siamo esseri in divenire, siamo perfetti, completi di tutto e viviamo in un pianeta davvero strepitoso!

La prova del cammino sta proprio nel comprenderlo, una volta arrivati a questo tutto muta, ma muta QUI, e questo succede perchè la vibrazione non ha più aloni di pesantezza dati dai condizionamenti farlocchi, la vibrazione si alza e comincia a fare luce e alla luce tutto si vede con estrema chiarezza e non c’è bisogno di desiderare altro perchè tutto, proprio tutto è QUI… ecco cosa vuol dire la caduta del velo.

Allora smettiamola di catalogare, ormai va di moda parlare di generazioni indaco, cristallo, arcobaleno, esseri incarnati provenienti da altri pianeti e spesso, quando leggo in giro, se ne fa una descrizione per cui sembrano tutti poveri disadattati.

Parliamo piuttosto di Nuove generazioni con Nuova energia, quelli che portano Rinnovamento e soluzione ai grandi pasticchi fatti dagli antenati.

Lo so che in questi giorni non è semplice, le notizie, i ragazzini che si ammassano sulle panchine con birra e canna tra le dita, mode assurde che fanno correre dietro produzioni inutili, la borsa che sale e scende, il mutuo da pagare di cui l’unica proprietaria è una banca… tutto sembra volgere all’irreparabile, lo so, tutto questo è organizzato in modo da non far osservare davvero come stanno le cose fecendo credere che non se ne può uscire e che quindi vivremo in una società di svarionati che dormiranno dal mattino alla sera e verranno imboccati da un sistema falso e corrotto. Tutto questo è dato dal fatto che è meglio gestire una massa dormiente che non un grande cerchio di individui evoluti che, in tutta onestà, non avrebbero alcun bisogno di essere gestiti.

Ma le cose non stanno davvero così, perchè se nella massa tanti sono messi in questo modo una piccola quantità di persone non si amalgama a questo stato di cose e sta cercando di fare qualcosa per ripulire, ricostruire.

Queste persone hanno FEDE e sanno che tutto questo ha davvero ancora pochi giorni davanti.

Un grande albero colmo di foglie secche si ostina a tenerle attaccate ai suoi rami, non gl’importa che queste sono ormai vecchie, vuole tenerle e soffoca quelle che sotto vogliono emergere e crescere, si ostina e resta con tutte le foglie secche anche quando altri alberi lo esortano a lasciarle andare affinchè, tornando alla terra, possano dare linfa alle nuove foglie che arriveranno a riempire i suoi rami, ma il grande albero non ascolta, così di lì a poco Dio si accorge di quanto sta accadendo e lo osserva per un po’. Lo vede sofferente, scorge tutta la fatica che fa a tenersi quelle foglie ormai vecchie e vede l’accanimento nel non voler lasciare andare. Così una mattina, prima dell’alba, organizza un uragano così forte che strappa ogni foglia vecchia e crea grandi buchi sui rami dell’albero. Una volta passato l’uragano l’albero soffre perchè si vede vuoto, ma poco dopo da quei buchi comincia a scorrere nuova vita e allora l’albero comprende la ciclicità e accetta che quando il nuovo spinge per nascere bisogna accompagnarlo e non soffocarlo perchè tanto poi emergerà comunque aiutato dalla potenza Divina.

Questo è quanto presto accadrà, Dicembre e  il 2016, tutto, saranno colmi di uragani che spazzeranno via il vecchio, per questo motivo sarebbe davvero molto bello se smettessimo tutti di lamentarci e cominciassimo a fare concretamente qualcosa, tutti insieme.

Smettiamo di catalogare, accettiamo di vivere qui ora, cerchiamo soluzioni e non sempre e solo situazioni che non volgono a nulla di costruttivo, l’uragano sta arrivando e farà poi pulizia a modo suo se ci si ostina a guardare nella direzione opposta alla luce.

Il Mondo Nuovo è qui!

L’ENERGIA ARRIVA E SPACCA LA MATERIA…

Oltre la nebbia oscura c’è tutto ciò a cui la nostra anima anela, QUI…

La Luce.

Nella Luce e per la Luce.

Siate Luce!

Stefania Ricceri

 

ENERGIA TRAFIGGE E SPACCA LA MATERIA. LA LUCE DIVINA MANIFESTA IL DIAMANTE

spacca la materia

La Grande Porta d’Oro… rieccola fare capolino davanti a me, splendida, calda e luminosa.

Raccontai già cosa vidi, per questo prima di continuare riporto qui la parte centrale dell’articolo del 10/11/2015, avremo così modo di continuare a seguire quel sottile filo che ci sta conducendo proprio lì…

Uno spazio infinito colmo di sfumature intorno a me, davanti la grande porta d’oro, tutta tonda e con disegni fatti di linee curve seguite da punti e tratti, oserei dire che c’è scritto qualcosa, qualcosa che non so leggere ma che sento dentro come un messaggio di Pace, Armonia, Rivelazione… sento che in quei particolari disegni ci sono molte risposte.

Si crea una sorta di vapore caldo e la porta s’illumina aprendosi, io resto ferma, oltre la soglia posso vedere un vasto ambiente bianco, al centro un grosso diamante. Un vortice fortissimo si crea in un attimo e mi risucchia dentro oltre la porta che, alle mie spalle senza fare rumore alcuno, si richiude. Il diamante mi mostra tante persone davanti alla porta, sembra che ognuno abbia la propria, ma è sempre la stessa, vengono risucchiati dentro dal forte vortice e senza accorgermi ci troviamo tutti insieme disposti in cerchio con il diamante al centro.

Il diamante comincia ad illuminarsi e crea fasci di colori meravigliosi per poi tornare alla luce candida che cancella definitivamente ogni ombra, mostra l’essenza dell’essere e porta comprensione, ricarica di energia e vibra creando suoni mai sentiti prima a frequenze sconosciute.

Dentro sento grande pace.

Potete leggere o rileggere l’articolo qui

Questo novembre ormai è andato, ieri ho ricominciato a scorgere leggerezza, oggi decisamente è più palpabile e di certo con il passare dei giorni e l’arrivo di dicembre fluire sarà molto più semplice.

La vibrazione si alza.

Un punto di luce che come una stella cadente viaggia e lascia dietro di se un bagliore che illumina il buio.

Lo sento attraverso quest’aria ancora pesante, ma qualcosa la trafigge e spacca la materia portando leggerezza.

Spacca la materia

Spacca ed emerge la Scintilla Divina dell’Universo che ricarica l’essere e lo conduce verso la GRANDE PORTA D’ORO.

Siamo spinti dalla corrente fredda di questo inverno verso il calore dell’Amore Universale e allora il Divino ci accarezza amorevolmente e ci sussurra di continuare a camminare perché sta per accoglierci tra le sue braccia.

Vedo LA GRANDE PORTA D’ORO
Dopo questo estenuante tratto non è più un miraggio.
E’ il punto d’arrivo attraverso cui poi intraprenderemo il nuovo viaggio che porta al palesarsi sempre più del Nuovo Mondo…
…Nuovo mondo che è qui, ma che ancora pochi riconoscono come tale.
La vibrazione si alza… Energia trafigge e spacca la materia.
La terra si apre e lascia passare la Luce.
Il momento di palesarsi è qui.
Ecco come si srotoleranno le cose, novembre è andato, possiamo assolutamente dire di avercela fatta, possiamo riprendere fiato e aspettare di essere avvolti oltre la soglia della Grande Porta d’Oro.
Siamo sprofondati nelle viscere di noi stessi, abbiamo visto pensieri mostruosi, udito grida tremende, percepito emozioni orrende, il susseguirsi di notizie ha alimentato tutto questo trascinandoci ancora più giù.
Lo scrissi sempre nell’articolo menzionato sopra:
Ecco che la signora paura grida e spera di incutere ancora terrore, ma le sue sono grida soffocate ormai, gli ultimi versi di un’epoca ormai andata che ancora tenta di riprendere vigore. Ma la Luce non si arresta, il processo ha oltrepassato la metà e prepara il terreno per la nuova costruzione.
Una volta laggiù però abbiamo visto, ascoltato, accettato, risolto, lasciato andare….DEFINITIVAMENTE.
E da lì ora si risale, un spiraglio si è aperto e una volta riemersi dalle viscere, ad attenderci un forte vortice ci assorbirà e ci condurrà oltre la soglia della Grande Porta d’Oro per la quale già sappiamo cosa ci attende…
IL DIAMANTE
Siate Luce!
Stefania Ricceri

ASCOLTARE CON IL CUORE IL CAMBIAMENTO CHE ARRIVA IN SILENZIO

silenzio

Lento… piatto… statico…

Tutto fermo, tutto terribilmente fermo…

Mi sono presa qualche giorno per osservare, avrei potuto scrivere molto, ma ho preferito mettermi ad osservare e magari prendere appunti, andare a caccia d’indizi, riflettere e poi ancora osservare.

Mi scrivete sempre in tanti, vi sono grata per questo, in questi giorni ve la siete giocata con due frasi:

1 Non ce la faccio più.

2 Sono stanca/o, tutto è troppo pesante.

Si, va bene, questi giorni sono davvero pesanti, sono d’accordo, non discuto sul fatto che tutto sembra essere più pesante in modo tanto amplificato, capisco che le problematiche attuali sembrano insormontabili e comprendo che di fronte a tutto questo ci si senta terribilmente impotenti… E’ vero!

Ma è altrettanto vero che si tratta di un periodo che ormai sta arrivando alla fine e seppur trascinandoci bisogna arrivare alla conclusione di questo mese, ma cosa più importante essere consapevoli che poi andrà meglio…. che poi andrà meglio…

Ehhh…. allora mi rispondete che va così da anni, che niente cambia intorno a voi, mi rispondete che adesso c’è la guerra e scoppiano le bombe e mi chiedete come faccio in tutto questo a dire che poi andrà meglio.

Bene, ve lo spiego subito, anche se credevo di aver ampiamente espresso il concetto, non c’è problema.

Io ho FEDE, so che tutto questo sta crollando, e lo so come so di aver partorito tre figli, lo so e la fede nel Cuore mi da la forza di andare avanti.

Non pensiate che io sia esonerata dal blocco, dalla lentezza, dalla pesantezza e dalla staticità, anzi, per certi versi lo percepisco molto più di altri, quindi, non parlo da un luogo fatto di nuvolette bianche in mezzo ad un cielo azzurro con tanto tanto sole, io parlo da qua, sono dove siete voi, vivo come tutti voi facendo le stesse cose che fate voi, ma vado avanti con la FEDE nel Cuore… e non importa se ora vi sto scrivendo stramazzata al suolo perchè sono stanca di questo mese così opprimente, io ho FEDE e anche se più lentamente, procedo, non mi fermo, cerco di sfruttare questo momento per lavorare sui nodi che ancora mi porto appresso perchè la FEDE nel Cuore mi sprona, mi esorta a proseguire e mi ricorda che questa è l’ultima dura prova da superare, l’ULTIMA!

Ve lo dico perchè sia ben chiaro che io non direi mai che il cammino è tutto in rosa… no no… il cammino non è tutto rosa, anzi, ci sono molte sfumature di grigio e di nero, il cammino è fatto di tante salite e discese, di tratti piani e di tratti impervi, il cammino è fatto di intenzione e volontà, di tenacia e perseveranza, nel cammino nulla viene regalato, tutto si conquista con volontà e credendoci ardentemente.

Eppure in questi giorni va così, tanti pensano che lungo il cammino dal cielo cada la colomba che porti il cambiamento. E si continua a sentire… sentire le notizie, la pesantezza del momento, la bomba che esplode, le scie chimiche, la politica corrotta, il vicino di casa che strilla… sentire…

Con “sentire” mi riferisco a tutto ciò che è collegato con l’esterno, ciò che si trova fuori da noi, ciò che prevalentemente si sente con le orecchie e non il sentire legato alla percezione interiore delle cose. Lo specifico perchè sia chiaro.

Ebbene, mentre state a sentire sappiate che il CAMBIAMENTO ARRIVA IN SILENZIO, mentre sentite tutte le robe che sentite il CAMBIAMENTO avanza, s’insinua e mentre sentite che scoppia la bomba non ascoltate che il CAMBIAMENTO è QUI!

Questo può voler dire che uno di questi giorni vi svegliate e vi accorgete di non aver risolto e compiuto determinati passi perchè impegnati a sentire quindi vi mettete a correre, ma il CAMBIAMENTO non si ferma, procede ancora, va avanti spedito sempre più veloce e nel correre poi inciampate e vi fate male… ora, se certi momenti arrivano bisogna comprendere che un motivo c’è, se certe cose accadono un motivo c’è, se il momento è statico e pesante un motivo c’è. Il fatto che la mente non riesca a  catalogarlo nelle mille idiozie razionali per cui ci si fa spesso un sacco di logoramenti, non vuol dire che un motivo non ci sia, semplicemente vuol dire che sarebbe ora di smettere di sentire e iniziare ad ASCOLTARE.

Ascoltare cosa?

IL SILENZIO!

Nemmeno immaginate quante cose avrebbe da dire se solo vi fermaste un attimo ad ascoltare. Comincereste anche a percepire il CAMBIAMENTO che avanza, notereste cose che non credevate esistere, iniziereste a vedere la vibrazione in ogni forma comprendendo che tutto è vivo!

Sentire è legato alla mente.

Ascoltare è legato al Cuore.

Torniamo ad ASCOLTARE… tutti si accorgerebbero che nel silenzio il CAMBIAMENTO fa un gran rumore…

Ognuno di noi è qui per evolvere, ognuno di noi è qui per splendere, ma bisogna mettersi in cammino e iniziare ad ASCOLTARE…

ASCOLTARE IL SACRO BATTITO.

ASCOLTARE LA NATURA.

ASCOLTARE LA TERRA.

ASCOLTARE LA FIAMMA DIVINA PRESENTE IN OGNUNO DI NOI.

Siate Luce!

Stefania Ricceri

 

LA SPIRALE VERDE, IL DIAMANTE CHE EMERGE E LA LUCE IMPERA

verde spirale

Devo fare un passo indietro e raccontarvi un pezzo di me prima di parlare della visione di stamattina, prometto che cercherò di non dilungarmi troppo, ma se potete mettetevi comodi…

Prima di essere la “strana” donna che sono, io sono moglie e madre di tre figli, la mia quotidianità è fatta di tante cose che girano intorno a loro e che porto avanti con estremo amore. Il mercoledì i miei due figli più grandi vanno a fare Aikido presso una bella palestra colma di buona energia che sono felice di aver trovato, sono altrettanto felice del fatto che abbiano scelto un’arte marziale come l’Aikido perchè entra nella profondità dell’essere e dona grande armonia tra corpo, spirito e mente. Non dico di quale palestra si tratta per correttezza, ma qualora a qualcuno nella zona di Torino interessasse mi contatti e sarò lieta di dare tutte le informazioni del caso… Ad ogni modo lascio i miei ragazzi, alle 18 mi metto in macchina e vado a riprenderli, solo che, per quanto il tratto di strada non fosse lungo, comincio ad avvertire un senso di malessere e decido di andare piano così da fare le cose per bene, nulla di grave, ma sento insinuarsi un fastidio… fastidio che una volta rientrati a casa ha cominciato a farsi sentire sul serio, la testa comincia a girare… ora, capite che quando a dei ragazzini si dice che per cena mamma fa la pizza non si può poi dire che la pizza non c’è più perchè a mamma gira la testa, quindi faccio finta di niente e procedo. In tutto questo ho il piccolino un po’ raffreddato in questi giorni e fatica a dormire la notte per via del naso chiuso… ma d’altra parte va così, le cose arrivano tutte insieme, altrimenti che gusto ci sarebbe!

Arrivate le 20,30 finalmente tutti vanno a nanna ed io riesco a sedermi con la testa che gira sempre più, vado poi a dormire anche io e l’impressione è che tutto mi giri intorno così veloce che sento di perdere l’equilibrio e sprofondare nel vuoto, riesco a prendere sonno nonostante tutto, ma alle due il mio piccolino chiama ed io vado… o perlomeno ci provo.. arrivo, lo prendo, una coccola e lo rimetto giu nel buio e nel silenzio della casa che lascia intravvedere i riflessi, anche questi cominciano a muoversi talmente forte che arrivare a letto è stata un’impresa a dir poco ardua.

Poggiata la testa sul cuscino una voce mi dice:

“Verde”!

Ed ecco che vedo una grande spirale verde viva girare su se stessa, questa ha una densa sostanza che la riempie spingendo forte.

Visto questo riprendo sonno e questa mattina mi sono alzata come se fossi appena uscita da una lavatrice con la centrifuga a 1200 giri. Spettinata è dire poco..

Non gira più la testa, ho davanti ancora la spirale e la sostanza densa che la riempie mentre gira, sento gli strascichi del malessere e per questo non sono in perfetta forma però come ogni mattina faccio tutto il necessario per i miei figli e una volta rietrata a casa dopo averli lasciati a scuola mi siedo un attimo per riprendere energie ed ecco che arriva il resto…

La spirale verde si riempie di nuova energia e giunge dalle viscere della terra, nel girare su se stessa una materia densa, verde anch’essa, la riempie e la rende ancora più forte, risale ed incontra il seme spaccato in piena attività che ormai ha propagato ovunque le sue radici e si prepara ad emergere dal sottosuolo, la spirale s’incorpora nel seme e gli dona nuova tempra e spaccando il suolo emerge dalle viscere mostrandosi al mondo…

E’ un Diamante

Volge alla verticalità come ogni essere e per completare il processo di maturazione acquisisce l’energia del sole che gli consente ulteriormente di svilupparsi.

Riflessi di Luce ricoprono tutto e nuova energia si srigiona propagandosi ovunque, tutto ritrova armonia e ordine.

Un senso di profonda pace.

Eccoci qua dunque, siamo alle prese con un mese di novembre davvero particolare, nei forti accadimenti stiamo al contempo lavorando nelle profondità dell’essere e il tutto è amplificato dalla pesantezza che questo momento sta imponendo a tutti noi, eppure ecco che dietro l’angolo si prospetta qualcosa di nuovo palesarsi e tutto sembra tranne che una cosa negativa, anzi!

Il processo sta avanzando, ne parlai verso metà ottobre quando scrissi della schiusa del seme:

Il processo è perfetto, il seme si è impiantato e ora dopo essersi schiuso acquisisce energia dal nucleo della Madre Terra ampliando così il nuovo essere e le sue radici che pulsano all’unisono con il grande Cuore da cui vengono alimentate.

Mi ritrovo nel bosco, dal punto di apertura ora tutto è tornato alla normalità, ma la terra è calda, una nuova vita presto emergerà dalle profondità manifestandosi in tutta la sua bellezza.

Potete leggere o rileggere l’intero articolo qui

Poi due giorni dopo, in un successivo articolo, conclusi dicendo:

Ora il grande terremoto porta in superficie la creatura galattica attivatrice.

Potete leggere o rileggere l’intero articolo qui

Ogni cosa sta seguendo un piano preciso e nulla, davvero nulla può fermare tutto ciò. Lasciamo quindi che questi giorni passino, non tanti, poi cominceremo davvero ad avvertire tutti un profumo nuovo nell’aria e armonia di una brillantezza unica…

La Luce che prende definitivamente il sopravvento debella l’oscuro e manifesta il Nuovo Mondo.

Siate Luce!

Stefania Ricceri

MIRA ALLA META, NELLA LUCE E PER LA LUCE

diamanteepoca

Ehhhh…. lo dissi nei precedenti articoli che Novembre sarebbbe stato un mese impegnativo, lo dissi che avremo sentito notizie forti e che eventi stavano per arrivare perchè l’oscuro, vedendosi soffocare, avrebbe tentato di tutto per riprendere vigore… lo dissi e ora siamo qua in mezzo alla coltre che non ci consente di vedere bene quella fioca Luce che scorgiamo in lontananza perchè offuscata da questo gran polverone che si è alzato e che, nel marasma di questo mese così impegnativo per il grande lavoro interiore che stiamo facendo, tenta di renderci più vulnerabili e soggetti a mollare la presa.

ORA LEGGETE BENE QUANTO STO PER DIRVI

E’ essenziale più che mai che il messaggio arrivi e che da questo si possa trovare la forza necessaria per proseguire nonostante tutto, questo momento è assolutamente determinante per il cammino, procediamo senza fermarci, senza correre, senza affanno, senza emozioni limitanti.

CONTINUIAMO A CAMMINARE

CONTINUIAMO A GUARDARE QUELLA LUCE CHE SI VEDE EMERGERE OLTRE LA POLVERE

CONTINUIAMO QUESTO VIAGGIO CON LA CONSAPEVOLEZZA CHE QUELLA LUCE E’ CASA!

Ieri mattina sulla mia bacheca personale di Facebook ho scritto questo:

Quando cammino osservo la meta che intendo raggiungere e se per caso questa viene coperta momentaneamente da un ostacolo continuo ad osservarla con gli occhi del Cuore. Questo mi consente di procedere senza badare troppo a ciò che apparentemente sembra accadere intorno… Spesso certe situazioni vogliono solo distogliere lo sguardo dalla meta, indurre a fermarsi per curiosare e magari prendere altre vie…
Io continuo a camminare e ascolto il Sacro Battito che mi indica la via.
Nella Luce e per la Luce.

…E sulla base di questo bisogna procedere, OSSERVIAMO CON GLI OCCHI DEL CUORE, miriamo alla LUCE, distacchiamoci dalle emozioni limitanti e concentriamoci solo ed esclusivamente sulla LUCE.

Ecco cosa troveremo….

La quiete di un luogo Sacro, la terra pronta ad essere lavorata, l’armonia della natura che induce all’equilibrio e ogni essere illuminato dalla potenza del DIAMANTE lo farà muovere per creare il bello, il pulito.

L’epoca Diamante nel nascere richiede grande impegno, perchè esorta a credere anche senza vedere con chiarezza… ed ecco la FEDE fare capolino nel Cuore di tutti, un totale abbandono alla Volontà Divina che per ognuno di noi vuole solo il meglio. Questa presa di coscienza fa la grande differenza, consente alla Luce di avanzare e più si  è  più questa si muove rapida schiacciando l’oscuro… e l’oscuro altro non è che la mano dell’uomo che, colto da delirio di onnipotenza, crede erroneamente di schiacciare la Potenza Divina nel seguire il suo cammino verso la costruzione del Nuovo Mondo che ci ha donato.

Prendiamoci per mano dunque, stringiamoci tutti insieme e miriamo alla meta continuando a camminare.

NELLA LUCE E PER LA LUCE

Ora più che mai…

Siate Luce!

Stefania Ricceri

RISINTONIZZIAMOCI SULLA VIBRAZIONE DELL’ANIMA… LA FIAMMA DIVINA

cuore

Fermatevi e assaporate questo momento insieme a me…

Posate la mano sinistra sul petto e cominciate ad ascoltare il canto della vita.

Fatelo mentre leggete le parole che seguono…

Al principio fu il Cuore, non la mente, non il pensiero bensì la vita, tutto comincia dal battito del Cuore, poi viene il resto, ma il principio resta tale fino all’ultimo battito… battito che ci ricorda costantemente La Causa Prima, l’inizio di ogni cosa, un canto perfetto, armonioso, fatto di continuità e pace.

La domanda è: “Cosa sono io“?

Le risposte subito si susseguono veloci, esprimendo di essere una persona, una mente geniale, un individuo pensante, intelligente… ma prima di tutto questo, prima di ogni cosa: 

IO SONO CUORE.

Un organo indispensabile per far vivere il corpo e il primo che porta risposta ad ogni quesito lungo il cammino ci si ponga. Da qui ogni domanda diventa inutile, priva di senso, significato.

IO SONO CUORE.

L’essenza si trova in quel battito incessante che fa Vibrare l’Anima e la rende attiva in un corpo fisico per evolvere.

Ecco dove la Fiamma Divina risiede.

Nel flusso di quel battito che ci rende vivi.

La risposta è IO SONO CUORE.

Siamo progettati per farcela, progettati per evolvere, siamo esseri perfetti e spesso dimentichiamo quanto sia immenso il nostro valore.

Varcata la soglia del nuovo mondo ora molti sono destabilizzati, un gran quantitativo di informazioni ci arriva dall’universo per farci evolvere e ambientare in questa nuova condizione, molti si sentono bloccati, privi di forze, disorientati.

Tutto diventa molto difficile da gestire perchè ancora non abbiamo fermato la macchina che ci fa correre.

Noi non siamo fatti per correre, noi siamo fatti per camminare.

Certo, abbiamo la facoltà di correre, in questo caso il battito accelera e ci supporta, ma va bene per un breve periodo, non per sempre, noi siamo fatti per camminare… in questo modo il Cuore canta e vibra in equilibrio, ci rende Anima e non macchine.

Ecco perchè il sistema è al collasso… perchè si corre.

Si corre con tappe prestabilite, ci si alza, si mangia, si esce, si corre a lavoro, si produce chissà cosa per nutrire le casse di chiassà chi, correndo si torna a casa e velocemente si fanno le ultime cose per poi cadere in un sonno agitato che l’indomani porta a vivere nello stesso modo del precedente senza più ascoltare La Causa Prima, senza più viaggiare in armonia con l’Essenza.

Il Cuore con il suo Sacro Battito ci parla costantemente, bisogna ascoltare e assecondare il suo perpetuo ritmo, lì risiede la perfezione.

Noi siamo quella perfezione.

Per questo in molti non si sentono bene, per questo bisogna fermarsi, smettere di correre e tornare a camminare.

Il collasso è inevitabile.

Ed è ciò che sta accadendo.

Varcata la soglia del nuovo mondo, si torna all’origine di ogni cosa, si cammina e si ascolta l’armonia del Sacro Battito che è dato dall’Anima.

La natura ce lo insegna da sempre, bisogna tornare ad ascoltare il cielo, gli alberi, la terra, gli esseri che la abitano. Tutto è sempre restato in ascolto del Sacro Battito seguendo il ciclo armonioso della vita… ed è ancora lì ad attendere che ci si fermi, si posi la mano sul petto e si ricominci ad ascoltare e a seguire il Canto Antico che altro non è che l’Essenza del Tutto.

Nell’andare avanti torniamo indietro, all’origine.

Ecco cosa intendo quando parlo dell’Antico che torna nel contemporaneo.

Ecco di cosa è fatta l’epoca DIAMANTE

Camminare consente l’ascolto

Camminare consente l’osservazione

Camminare consente di Essere Armonia

Camminare consente al Sacro Battito di esprimersi e fare ardere la Fiamma Divina

RISINTONIZZIAMOCI SULLA VIBRAZIONE DELL’ANIMA

Siate Luce!

Stefania Ricceri

 

 

 

 

IL SOLE E LA SAPIENZA ANTICA

TerraSoleLuna

In un giorno come questo, dove le energie si muovono in modo davvero amplificato, ogni cosa parla e rivela…

Io non so nulla di astrologia, di numerologia e tanto meno conosco come il sole lavora se non attraverso Maria Rosaria, Cammina nel Sole, ma una cosa la conosco davvero bene e sono i Tarocchi, quando li apro mi parlano e per ovvi motivi quando vedo dei numeri per me è inevitabile non associarli alla carta corrispondente.

Una sapienza antica la loro che nel contemporaneo non sbaglia un colpo, esprimono appieno ciò che accade e raccontano molto se ascoltati in profondità.

Andiamo per ordine…

la luna nuova

Oggi è l’11 – 11 – 2015

11 – LA FORZA:

Rappresenta per l’appunto la Forza, l’intelligenza che domina la brutalità, nello specifico parla della forza dell’uomo che permette il completamento delle sue intenzioni.

11 + 11 = 22 – IL MATTO

Rappresenta Il Congedo, spiega che il finire delle cose rappresenta il completamento del ciclo, si abbandona, lascia cadere il suo fardello perchè ha compreso che per procedere dev’essere vuoto e allora intraprende un nuovo cammino.

2015 – 2 + 0 + 1 + 5 = 8 – LA GIUSTIZIA

Rappresenta L’equilibrio, espressamente dice: “L’equilibrio nel guardare le cose del mondo segue il destino”… con la sua spada non lascia impunita nessuna violazione, mentre con la bilancia d’oro rappresenta la legge divina che ripara gli errori commessi riportando equilibrio e armonia.

La Luna Nuova fa capolino oggi alle 18,47, anche qua va da se…

18 – LA LUNA

Rappresenta Il Ricordo, l’inconscio che emerge, un profondo stato dell’essere…

1 + 8 = 9 – L’EREMITA

Rappresenta L’Introspezione,  necessaria nell’evoluzione della realizzazione perchè produca mutamento, quindi parla di osservazione, spiritualità, riflessione, guardarsi dentro.

47 – 4 + 7 = 11

LA FORZA! Qua amplifica la sua valenza, in quanto associata all’inconscio della Luna che emerge e porta all’Eremita che si guarda dentro, ecco che si comprende che la Forza non è fuori, ma dentro ognuno e adesso è pronta a manifestarsi.

 

Nel rituale che ogni mattina svolgo per compredere l’evolvere della giornata, ieri si presenta il 13, una giornata molto energica devo dire, piacevole e fluida, ma è stato la sera che ho compreso davvero cosa volesse dirmi quel numero.Scambiavo una chiacchiera con Maria Rosaria, parlavamo della potenza che questo giorno avrebbe avuto, ecco che poi va a dare un occhio al sole e mi manda questa:

sole alato

Mi fa notare la macchia al centro del sole che mostra l’essere di Luce alato di cui parlai pochi giorni prima dandomi conferma della visione avuta, io non solo resto affascinata da questa meravigliosa formazione, ma guardo l’ora in cui questa è stata ripresa ed erano le 13:13!

13 – LA MORTE

Rappresenta Il Sovvertimento, nello specifico dice: “Il Sovvertimento rivela nuove forme”.. direi che il messaggio è forte, parla di grande cambiamento, evoluzione, rinascita a Nuova vita, pratica e spirituale.

Un grande messaggio davvero!

Tutto ciò amplificato dal ripetersi e senza contare che riconduce all’Equilibrio dato dalla Giustizia in quanto 13 + 13 = 26… 2 + 6 = 8

Ecco, potete constatare da voi come tutto riconduce all’armonia, all’equilibrio, al nuovo che avanza e prende vita sempre più.

Ma non finisce qui, tanto per cambiare, sempre Maria Rosaria, questa mattina posta sul suo sito un bellissimo articolo dove parla proprio della Luna Nuova di oggi ed ecco che leggo questo:” Il Sole e la Luna saranno congiunti a 19 gradi dello scorpione, il 19 è il numero del Sole nelle carte dei Tarocchi “

Ahhhh… pane per i miei denti e assoluta conferma ulteriore del mio sentire!

19 – IL SOLE

Rappresenta L’Organizzazione Sociale, la massima espressione della Luce, della riuscita, dell’armonia, della pace, racconta per l’appunto del sociale, di ciò che emerge e viene alla luce, tutto ciò che, in modo totalmente nuovo viene affrontato, ulteriormente amplificato dalla comunicazione che il Sole fa dicendo:”La fratellanza, nell’uomo che ragiona, porta alla comunità organizzata”

Questo il completamento assoluto di tutto, la massima espressione di ciò che sta accadendo dentro e fuori di noi, per quel che sono le mie poche conoscenze, lo scorpione è un segno d’acqua, ma sta sotto la terra, mi da l’impressione di un essere molto profondo che manifesta il suo essere solo quando necessario senza mai fare o dire le cose a caso, mira dritto al punto ed emerge solo per mostrare l’evidenza delle cose, lo scorpione lo possiamo trovare anche nella carta della Luna, rappresenta l’inconscio, quindi tutto ciò che sta sotto.. ora, considerato che il sole lo illumina, a mio avviso molte cose presto emergeranno e lui avrà davvero tante cose da rivelare, ma il caldo Sole darà la giusta dose di energia per ricostruire quanto a breve, inevitabilmente, punto dal pungiglione velenoso, crollerà.

Ecco di cosa mi parlano questi numeri, ecco come parlano i Tarocchi.

In modo semplice dicono davvero tante cose.

Uno strumento antico può diventare molto prezioso in tempi unici e speciali come questo.

Siate Luce!

Stefania Ricceri