LA CADUTA DELLE MASCHERE E’ RIVELAZIONE

la luce della rivelazione

Ho trovato l’articolo della mia cara amica Maria Rosaria Iuliucci, che i più conoscono come Cammina nel Sole, davvero bello e molto vero, assolutamente ne consiglio la lettura, (potete trovarlo QUA). Sono perfettamente d’accordo con il suo punto di vista e le parole che seguono nascono dall’ispirazione ricevuta nel leggerla.

Tempo di Rivelazione questo, eppure si continua a guardare fuori, aspettare che dal cielo cadano fulmini e saette e che poi arrivi una grande astronave a salvarci tutti. Non che una cosa così non possa accadere, anzi, ma tengo a precisare che la Rivelazione, che porta davvero grande cambiamento, non giunge tanto da fuori o dall’alto, perché parliamoci chiaro, dall’alto un grande aiuto ci sta già arrivando, l’universo ci sta scuotendo a suo modo per risvegliarci e darci l’opportunità di cambiare le cose, riscoprendo la bellezza. Quella vera.

Rivelazione è la caduta della maschera.

Quella maschera che molti indossano la mattina appena svegli e tanti nemmeno più tolgono.

La Rivelazione è dentro, perché per quanto l’universo invii costantemente energia nuova e risvegliante, dobbiamo tenere presente che questa non sta solo intorno a noi, penetra profondamente e crea delle reazioni, le stesse che poi ci danno la spinta a cominciare a fare le cose in modo diverso,  smettere di far finta di niente, scegliere di cambiare radicalmente la nostra vita cominciando un cammino nuovo. Poi altre reazioni possono essere l’emergere di rabbia, frustrazione, cattiveria e meschinità. Ecco il rovescio della medaglia, ecco le parti che in perfetto equilibrio danzano perpetuamente.

Eppure fino ad ora accade che spesso confondiamo le cose perché ci mostrano un’apparenza di calma, amorevolezza infinita, toni pacati e controllati dando la connotazione di illuminato, di cammino, qualcuno di cui ci si può fidare ciecamente. Ma questa spesso è solo  una bella apparenza, una maschera per l’appunto.

Accade anche il contrario, dare connotazione oscura a chi semplicemente è in armonia con le cose e distingue le due realtà dicendo che non è tutto oro quel che luccica… per questo spesso accadono disastri tra gli esseri.

Insomma, non tutto è come sembra e in questo tempo di Rivelazione ormai prossima è la caduta della maschera. Sì perché ho spesso parlato d torri che crollano, ma non dimentichiamo che queste torri qualcuno le ha costruite…

Nei prossimi mesi sarà un crescendo di caduta di maschere, avremo davvero davanti a noi la possibilità d incontrare “angeli o demoni” per la prima volta pur avendoli avuti sempre davanti.

Alcune sono già andate, moltissime andranno.

Aspettiamoci allora, in termini concreti, di scoprire quanti matrimoni di facciata esistono, quante persone ambigue, quanto reale è il sentimento, quanto sincere sono le intenzioni di amici e parenti. Restiamo nel piccolo del nostro quotidiano per scoprire poi che in conseguenza, come un effetto domino, anche le torri crolleranno e al suolo si troveranno ammassi di macerie e maschere e ognuno resterà nudo con la propria vera natura.

Dunque se si è parlato di separazione, ora non si tratta più di questa, semplicemente ci si ritroverà e troverà con le anime affini, quelle per cui le maschere non servono.

Non esiste il gioco delle fazioni, bello brutto, giusto sbagliato, illuminato oscuro… non esiste più perché se fino ad ora siamo stati tutti mischiati insieme creando spesso grandi confusioni, adesso ognuno riprende il proprio posto, il che non vuol dire che si parlerà di paradiso o inferno, semplicemente esisterà una realtà consapevole dell’esistenza dell’altra ma a cui non interesserà più il miscuglio e per il quale l’ una non toccherà minimamente l’ altra.

La medaglia ha due facce, questo è e sarà sempre, semplicemente ognuno tornerà al proprio posto senza più la via di mezzo.

Ecco che la Rivelazione conduce all’Equilibrio e all’Armonia.

Tanto vale gettarla la maschera perché presto un colpo di vento la farà cadere.

In tempo di Rivelazione accade che tutto si mostra per ciò che è e non più per ciò che appare.

Siate Luce!

Stefania Ricceri

5 pensieri riguardo “LA CADUTA DELLE MASCHERE E’ RIVELAZIONE

  1. Il figlio al prodigo.. 3 anni di pulizia interna sono sicuramente molto piu di quello che hai fatto in tante vite fino ad adesso.. Il premio per volersi svegliare é lo stare svegli, ovvio dirai, ma intorno a noi stanno dormendo e profondamente anche.(non per molto ancora cmq). Quello che voglio dire è che la te stessa creata negl’anni resterai sempre tu, la tua casa.. Ora sei uscita per vedere il mondo, ma tornata a casa ti sarà sembrata diversa durante queste pulizie, e questo é quello che traspare,il cambiamento il lavoro sull oscurità, il renderla più delineata per pulirla meglio.. peso ti serva solo familiarità con la nuova te. Solo… Io cmq parlo perché mi sento personalmente così, la pulizia mi ha portato a vivere in maniera incoerente rispetto alla società. Amici compresi. Però non siamo sbagliati e lo riassumerei grossolanamente in: 1la società ha una linea temporale “sporca” rispetto alla pulizia prodotta nel nostro interno 2questo lavoro di pulizia anticipa e “porta avanti” la pulizia( cmq decretata) 3 siamo co-creatori e questa nuova energia ci impone di essere coerenti e quindi invece di cercare il posto che più ci fa sentire inseriti….. inserirci!! con nuove regole e comportamenti che in linea con chi siamo / siamo stati, vogliamo portare nella nostra realtà..interna,esterna,multidimensionale.
    Grazie Stefania per esserci in questi momenti così bui ma prima Dell alba non mi aspettavo altro… e spero che la mia esperienza ti vibri cara eli.
    Un abbraccio d’amore e che la luce scenda e ci rivolti fino a trovare dimora stabile.

    Mi piace

    1. Lavoratore in movimento mi vibra eccome 🙂 il punto 3 che hai esposto mi ha colpito in particolar modo…concordo pienamente ma che fatica a volte…e’ come nuotare controcorrente! E no, non siamo sbagliati…anacronistici forse…grazie per esserti esposto e aver raccontato la tua esperienza…trovo sia utile raccontare le esperienze sul campo anche per dare forma e sostanza a quello che stiamo vivendo internamente altrimenti e’ solo teoria,e’ bello sedersi a tavola in famiglia e raccontarsi di come e’ andata la giornata! Buona Vita a tutti!

      Mi piace

  2. Ho voluto cominciare a vivere senza maschere e a pensare,parlare e agire partendo dal cuore…il risultato e’ stato che un contratto di lavoro non e’ stato rinnovato perche’,testuali parole, avrei dovuto cercare di uniformarmi di piu’ agli altri e che mancavo di malizia e aggressivita’…con gli amici ho imparato a dire di no certe volte invece di essere sempre accondiscendente e sono stata liquidata con un “ma che hai?non sei piu’ tu…ok allora ci risentiamo per un caffe'”…potrei continuare l’elenco ma in fondo quello che volevo dire e’ che il rischio me lo sono preso e ne sto’ pagando le conseguenze,ok,d’altronde anche volendo tornare ad essere chi ero prima solo per ritrovare delle false sicurezze…nooo…mi violenterei…quindi accetto la solitudine,la disoccupazione e tutto quello che comporta…pero’ una domanda mi nasce spontanea…dov’e’ il mio posto? Perche’ da quando ho deciso di vivere dal cuore,mi sento fluttuare nel nulla…solo io mi faccio ste’ menate??

    Mi piace

    1. Elisabetta cara, lascia che il tuo stato emotivo emerga e osserva. Le circostanze esterne sono un riflesso interiore. Probabilmente il tuo voler essere vera fa a pugni con timori interni legati all’essere riconosciuta e accettata nei vari ambiti della tua vita. Questa un’ipotesi, beninteso. Ad ogni modo resta in osservazione e vedrai che comprenderai presto ogni cosa.❤️

      Piace a 1 persona

      1. Grazie Stefania, sono in fase di osservazione da piu’ di tre anni ormai… sai sul timore di non essere riconosciuta e accettata e’ vero,pero’ vissuta al contrario…cioe’..fintanto che ho indossato maschere ho lavorato e ho avuto giri di amicizie…quando ho deciso di essere chi sono ecco che ho perso come si dice dalle mie parti ” banco e chicchi”! La mia sensazione e’ che chi decide nel bene e nel male a farsi vedere per come realmente e’, non ha vita facile al momento…se poi qualcuno vorra’ contraddirmi dicendomi invece che,da quando segue il proprio cuore abbandonando ogni maschera, non ha trovato nessuna difficolta’ nell’ambito quotidiano…bene anzi benissimo gli esempi sono ben accetti! Perche’ si parla tanto e di tutto…concetti,filosofie,discipline varie,riti e controriti,canalizzazioni,benedizioni e meditazioni varie ma in concreto…nella vita pratica cosa facciamo e come ce la caviamo? Sono un po’ orsa grizzly oggi…abbi pazienza!

        Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.