LA LUCE PRENDE IL SOPRAVVENTO E L’OSCURO GRIDA. LA SCREMATURA E’ IN ATTO.

 

tempo maturo

Che giorni intensi questi.

Tutto stabile e destabilizzato al contempo.

Si apre un sipario, una scenografia fa intendere che le cose si muoveranno in un certo modo, ma appena la scena parte tutto cambia e si fatica a capire quale filo segua la trama, quali intenti abbiano i protagonisti, quali battute pronunceranno e quale sarà il colpo di scena.

Tutto corre così veloce che quasi sembra fermo, ci va un’attenzione così profonda che ci si sente schiacciare da questo vortice veloce e incessante.

E poi sul palco passano le comparse che pronunciano alcune parole forti… E ci si sofferma ad ascoltare senza capire bene chi davvero siano e cosa vogliono trasmettere.

Vestiti di bianco parlano di nero.

Confondono, illudono, circuiscono, sporcano.

Ma l’abito bianco fa credere che siano i buoni, dunque ci si lascia fare e la spinta della folla fa sentire quasi di essere dalla parte dei giusti, dei buoni.

Loro sono vestiti di bianco, ma parlano di nero.

Una voce poi rimbomba e la scena si blocca.

Dice di non ascoltare le parole nere, ma il rimbombo si fa debole e pochi si soffermano ad ascoltare.

Ma davvero è debole quella voce che rimbomba?

O forse è debole chi preferisce ascoltare parole nere da chi veste di bianco?

Qual è dunque il bandolo della matassa?

La forza che da dentro spinge a voltarsi verso la voce che rimbomba seppur debolmente come un sussurro che indica la via d’uscita o la bramosa comodità dell’abbandono dell’essere che proclama di innalzarsi volgendo ad atti di bassa energia?

Atti che annullano l’importanza del luogo sacro, atti che riempiono la coppa di materia priva di energia dirompente.

La coppa deve colmarsi di materia divina, profonda essenza di energia che sublima l’anima che con i piedi per terra s’innalza e volge gli occhi al cielo ritrovando così il senso del Divino e ricordando finalmente che ne è parte integrante.

Quanti su questo grande palco troveremo a mirare il cielo con saldi piedi nudi in terra?

Quanti alla fine potranno sentire dentro che la coppa si è colmata di energia vibrante composta da materia nuova?

Quanti avvertiranno la forza dirompente di questa energia e nel pieno della comunione tra terra e cielo risplenderanno?

Che importa in fondo quanti… Importa che questi si vedano e che con la loro luce possano illuminare e segnare la via che riporta a casa. La via che consente di trovare il pieno contatto con la terra e il cielo.

Dunque mentre tanti ascolteranno ancora le parole nere di chi veste di bianco, alcuni smetteranno di ascoltare e si lasceranno avvolgere da quella luce che ricrea il profondo collegamento con il tutto così da consentire di rinascere a se stessi.

E se dico che ride bene chi ride ultimo è solo perché  so che la Luce ormai ha preso sopravvento sull’oscurità, dunque questa grida e usa ogni mezzo per tentare, inutilmente, di restare in vita… i tempi sono maturi e una grande scrematura è in atto.

I cancelli si sono aperti

Due grandi cancelli

Da adesso tutto si definisce
 
 
Vedo nello scorrere dei mesi, l’apice…
 
 
Ogni rintocco segna uno scatto
 
 
Sconvolgimenti e nuovi equilibri
 
Ma di questo ne parleremo domani…
Siate Luce!
Stefania Ricceri

4 pensieri riguardo “LA LUCE PRENDE IL SOPRAVVENTO E L’OSCURO GRIDA. LA SCREMATURA E’ IN ATTO.

  1. Il loro piano e finito.Un piano creato in un ambiente di grande importanza per tutti ..visto che e lo stesso fondale aqua piu limpida …di questa volta ce chiarezza e quindi un colpo di scena a misura .Grazie al fatto che..strada facendo.. ce stato un cambiamento nell modo di pensare e di affrontare tutto, mi sembra anche giusto che la risposta sia creata in una maniera speciale.Seguendo numeri,simboli ,nomi e anche quello che a scritto Luca e gli dico grazie …diventa molto piu semplice e chiaro ,visto che siamo anime in evoluzione consapevoli.Loro non si arrendono perche ognuno ha il suo livello di consapevolezza quindi il loro modo di agire e secondo fino dove sono arrivati ed e una cosa naturale e normale.Si, noi sbocceremo e apporteremo la Luce insieme con tutte le altre anime dall altra parte del velo .Grazie Stefania per le tue visioni che rispechiano la verita di certe esperienze di vita fatte di noi, la un livello piu basso

    Mi piace

  2. Mentre il loro piano ha ben chiaro di essere ormai finito, il loro tentativo di portarlo avanti invece li sta rendendo sempre più vulnerabili e alla vista di tutti.
    La paura che vogliono generare nascondendosi dietro un nome o l’altro non può più avere lo stesso effetto di una volta. I loro specchietti vogliono farci avere paura l’uno Dell altro propio ora,momento in cui prima della primavera vogliamo animicamente sbocciare.. Le comete figlia l’una Dell altra,la natura pronta ad emergere, i pianeti che ci equilibrano e i messaggi canalizzati che ci guidano..e in più le coraggiose testimonianze di chi sta vivendo sulla propria pelle quello che cosa significa prepararsi e lo condivide amorevolmente sul web…
    Tutti ,compreso il loro piano stanno cercando di aiutarci, a parte loro..che non si arrendono.. Tutti sentono un cambiamento interiore ed un voler tornare a volare.. Ma non loro,che non sanno fare altro che seguire la loro natura oscura.
    La loro vulnerabilità, il loro punto debole qual’é? Il vestirsi bene e raccontarci bugie quanto potrà andare avanti? Quanti saranno i prossimi tentativi per diffondere la paura prima di essere smascherati?… Nel frattempo noi non reagiremo e non saremo passivi neanche, noi sbocceremo ! E insieme con tutte le anime dall altra parte del velo apporteremo luce!
    Perché il contesto,rende coercitiva la risposta d’amore.
    Noi Risponderemo con la nostra natura animica d’amore.
    La scienza non può ancora per molto essere messa a tacere, i miliardari non potranno perpetuare avanti gli abissi economici Nell innocuità e le banche private portare avanti gli interessi di una piccola élite.

    Parlare di questi argomenti é scomodo,ma per il bene di tutti..contrario..parlare del bene per tutti ed invece,occultarne la semplicità generando e instillando la paura per favorire l’interesse socioeconomico di alcuni Individui.. é la prassi… Grazie Stefania per aver condiviso la tua visione ispiratrice,doni energia animica e amore x non voltarsi dall’altra parte difronte a questo

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.