I SEI RINTOCCHI E I CANCELLI APERTI

rintocchi

Nel tumulto dei giorni che scorrono veloci si avverte il profumo della primavera che si mischia a quello di polvere esplosiva. Ogni scoppio scandisce una fine ed un inizio, la fine del tempo vecchio e l’inizio di quello nuovo.

Ogni scoppio induce a riflessione, ogni fiore porta rinascita.

Dalla riflessione ci si accorge dell’errore e lo si osserva con intenzione risolutoria, il fiore si erge verso il cielo e comunica la voglia di esistere, splendere, essere.

In questo punto del tragitto si trovano due grandi cancelli dorati, sono aperti, una moltitudine di individui si appresta ad oltrepassarli. Entrambi segnati da un sentiero, conducono al percorrere vie parallele con panorami diversi.

Da quello di destra il panorama è desolato, privo di vegetazione e colmo di cemento mostra una strada in salita con molte pietre spigolose, il cielo è grigio popolato da grandi e piccoli velivoli  atti a sorvegliare la massa in coda inducono le persone a seguire un rettilineo senza guardarsi intorno, di tanto in tanto uno scoppio spaventa e tramortisce così da alimentare la paura. Lamentano dolori indicibili dati dalle pietre spigolose, sanguinano e si prostrano cercando con lo sguardo un riparo ristoratore. In alcuni punti una stretta via sulla sinistra si apre e qualcuno s’intrufola con intenzione di mutare cammino.

Dal cancello di sinistra il panorama è colmo di colore, vaste distese di prato ospitano alberi secolari, fiori di ogni specie sbocciano in continuazione e casette basse spuntano qua e là. La strada è piana e il terreno soffice, il cielo è azzurro, il sole splende. Le persone che camminano sono sparpagliate nella ricca vegetazione e gioiscono nello scorgere così tanta bellezza tutta insieme. In alcuni punti da strette vie sulla destra vedono arrivare qualcuno malconcio e prontamente lo accolgono prestando riparo e guarigione.

Il tempo, con il suo scandire secondi e ore è terminato, non consente più la scelta, non permette più di cambiare via per adesso, ognuno si appresta a raggiungere il proprio cancello e per chi varca quello di destra sarà comunque offerto, di tanto in tanto, di prendere la stretta via che conduce verso il sentiero di sinistra.

Sei rintocchi segnano accadimenti.

il primo rintocco parla di Coraggio,

il secondo rintocco di Forza,

il terzo di Volontà,

il quarto di Fede,

il quinto di Rivelazione che si completa,

il sesto di Compimento… Il Compimento segna l’oltrepassare la soglia del cancello.

Ogni rintocco è scandito dall’ 1.

Gli accadimenti sono dovuti alla materia nuova che penetra nell’essere, da un lato risveglia, dall’altro sconvolge.

La Rivelazione avanza, il Compimento è prossimo.

Siate Luce!

Stefania Ricceri

 

6 pensieri riguardo “I SEI RINTOCCHI E I CANCELLI APERTI

  1. Secondo me, la vera belleza e dentro di noi .

    Ognuno sceglie pe se stesso assecondando le sue convinzioni, le esperienze passate ,valori ,virtu etc.

    Questi due cancelli mi portano a capire che :

    -le persone che hanno dimenticato della richezza interiore ,che non sono piu loro stessi che stanno seguendo in grand parte una programma ripettitivo,che fanno tutto in modo automato ,sono guidati dal ego , la loro vita e ripetitiva,paurosa ,tutto intorno sembra che non funziona ,sono senza speranze ,immerse nella quotidinianita hanno dimenticato dell essenza.

    -le persone che hanno riscoperto la loro belleza interiore…la loro essenza.. trovano belleza in qualsiasi cosa ,non sono piu affanati impaurite della vita ma lo prendono con leggerezza ,sono semplici, felici, contenti hanno corragio,forza ,volonta, fede .

    Grazie Stefania.

    Piace a 1 persona

  2. .l’amore di dio permette all elite di portare avanti il loro progetto su una piccola parte di noi, in accordo alla legge della dualità gli permette l’accanirsi maggiore su uomini in un cancello dorato..uomini che hanno scelto di esser lì.. ciò dunque é parte della meccanica che permetterebbe così un mondo pieno d’amore e luce Nell altro cancello..un dimetricamente opposto… Comprendo che la giurisdizione del demiurgo non permetta gesta clementi ed ogni anima debba pensare per il propio risveglio animico.. In un primo momento ero sconfortato da questa visione ma poi.. mi ha sollevato il fatto che .. Ogni cuore saprà ritrovare la strada per il cancello a sinistra.. E probabilmente qualche infiltrazione da parte nostra comunque.. in quello di destra… non verrà a mancare, come sempre… ;D (: ;P

    Questa tua visione mi ha dato un sacco da riflettere lavorare e idee da risistemare.. Grazie mille per la tua visione Stefania! E inoltre esprimo un sacco di condivisione per le parole d’ordine in questo momento di Renzo! Buon lavoro sotto eclissi a tutti quanti !!!!

    Mi piace

  3. Cara e Meravigliosa Stefania, non ho parole.
    Tra ieri ed oggi ho dormito molto e mi ritrovo un pò nuovo, ma ancora sulla soglia.
    Riflessione, meditazione, lasciar andare, integrare, perdonare, accettare, lasciarsi traspostare, credo siano le parole d’ordine del momento.
    Un abbraccione.
    Renzo

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.