IL TERZO PORTALE 999 – 27 Settembre 2016 – IL PORTALE NEL PORTALE

portal

Il Cono di Luce nel quale siamo avvolti e il Diamante, che a sua volta si connette alla stella nel cosmo dal quale il cono nasce, emettono vibrazioni potenti.

Immersi in questo cono abbiamo attraversato i primi due Portali 999, ora dal cono in cui siamo e resteremo, la Forza del Diamante, unita a quella del Cosmo, apre il Portale nel Portale.

La Grande Porta Sacra.

Quella che attraverso il Compimento mostra la via.

La via verso Casa.

Il fluidificarsi della densità muta ogni sfumatura rendendola brillante.

Fluidi e liberi di andare.

Il Portale nel Portale.

Una forza mai vista e sperimentata.

La Materia Nuova che avvolge tutto dà impronta di Nuova Vita.

Il cono nel quale siamo avvolti è di per se un Portale per cui non c’è uscita.

Adesso dentro questo si apre un ulteriore Portale che manifesta la via.

Tutto trova ordine e criterio.

La separazione si definisce e da qui ogni cosa prende vita mutando.

Costantemente.

In Crescendo.

Quando il crollo e la pulizia saranno conclusi un nuovo fiore sboccerà al centro del Diamante attingendo linfa dallo stesso.

Si riparte da qui, nello svolgersi degli eventi, l’orizzonte prende forma e acquisisce consistenza fluida.

L’essere nell’attivarsi fluidifica la densità fisica ed espande i sensi riscoprendo la conoscenza antica che gli appartiene da sempre.

Questo Portale nel Portale dunque mostra la linea da seguire per il proprio procedere al fine di realizzare pienamente il cammino e raggiungere così la meta.

Un processo questo che da qui avanzerà senza sosta in continuo maturare ed evolvere fino a che ogni cosa avrà Armonia, Ordine, Equilibrio, Criterio e Bellezza.

La Bellezza dell’essere che vibra sulla Luce crescente di una calda alba che da il benvenuto al Nuovo Mondo.

Siamo qui, tutti, per risplendere!

Siate Luce!

Stefania Ricceri

LA MATERIA NUOVA SPINGE IN AVANTI. L’ALBA DEL NUOVO MONDO.

nm

Alla Luce di quanto sta accadendo il consiglio è di distaccarsi dalle solite soluzioni, risposte, pensieri.

Tutto dev’essere riscritto, riflettuto, riveduto, reinventato.

La Materia Nuova spinge ad allontanarsi dai vecchi criteri obsoleti, ormai vacillano e, rantolanti, sono consapevoli di essere alla fine.

La frequenza vibrazionale innalzandosi cambia rapidamente il sentire interiore, emozioni e sensazioni guardano altrove.

Per quanto si sia in elaborazione di esperienze e vissuti passati si avverte un tiepido sollievo e si comincia a percepire maggiore leggerezza.

La paura comincia a fare meno paura e laddove sembrava non esserci un domani, adesso s’intravvede l’alba. Una penombra che consente il definirsi del procedere, un passo dopo l’altro, abbandonando gli ultimi fardelli con voglia di libertà, spensieratezza, fiducia, voglia di ricominciare.

Ricominciare da Zero.

Alla Luce di tutto questo si gioca la partita più importante!

Per quanto i vecchi criteri vacillino rantolanti, tendono ad insinuarsi per indurre a cercare ancora lì, tra il vecchio e putrido, risposte ormai non più attendibili.

Dunque discernimento.

Quando qualcosa si chiude lasciamolo andare con consapevolezza del fatto che il Nuovo sta prendendo piede pronto ad offrirci cose migliori.

Quando la paura si fa sentire osserviamola con distacco e presenza, coscienti del fatto che nulla da qui sarà più come prima.

E se la malinconia si affaccia, voltiamoci ad osservare l’orizzonte, nonostante un fitto pulviscolo i raggi del sole scaldano ed energizzano.

Quanta Armonia!

Quanta Bellezza!

Andiamoci incontro senza resistere, lasciamoci condurre dal Sacro Battito smettendo di arrovellarci ancora tentati dal seguire il vecchio.

La notte è finita, consentiamo alla Luce di indicarci la via e poi mettiamoci in viaggio, con la Pace nel Cuore.

Tutto è perfetto.

La spinta dell’ultimo Portale 999 del 27 Settembre 2016 ci spingerà oltre quella coltre nebbiosa, ci mostrerà i resti dei primi crolli, ci racconterà che altri crolli sono in arrivo e ci inviterà a proseguire con fede, mostrandoci un sentiero da seguire per raggiungere la piena realizzazione del nostro cammino.

Andiamo avanti allora, un passo dopo l’altro tutto si chiarirà, nel definirsi la separazione porta guarigione e linfa per, finalmente, poter ricominciare.

Siate Luce!

Stefania Ricceri

DALLA TEORIA ALLA PRATICA. DIREZIONE: “IL COMPIMENTO”.

verso-il-compimento

Cos’è la separazione?

La separazione altro non è che la vibrazione interiore che emerge spinta dalla materia nuova che nell’attivarsi necessita di vuoto e va a scavare nelle profondità più recondite dell’essere per liberarlo da ogni nodo, blocco, catena, emozione limitante. Tutto ciò che non si è mai detto e fatto, ciò che si è occultato, il falso, l’ambiguo, scorretto, ipocrita, non coerente con l’armonia, ora viene su alla luce per essere dissolto, cancellato.

Tutto quello che non serve se ne va, resta l’essenza, priva di ogni alone.

E allora ecco che coppie scoppiano, amicizie si rompono, falsità si scoprono, ambiguità si palesano.

Nel piccolo come nel grande.

Tutto quello che non è in armonia con la nuova vibrazione decade.

Tutto!

Vero è anche l’opposto, coppie e amicizie si rafforzano, emozioni espresse fortificano, portano a decisioni importanti atte alla progettazione e alla costruzione. Nuovi rapporti si profilano, lavorativi, emozionali, famigliari, personali.

La chiarezza d’intenti si esprime insomma e definisce la via verso la quale siamo diretti.

Il Compimento.

Mi raccontate in tanti e sperimento personalmente, nel mio quotidiano, quanto questi giorni stiano facendo saltare cavilli vecchi.

Nessuno ha mai detto che sarebbe stato facile, ma questa selezione dei criteri è essenziale per andare avanti.

Insomma, si sono spese parole per anni, la teoria è stata approfondita e raccontata da più fonti, adesso si passa all’azione, alla pratica, al concretizzarsi di tante parole profetiche.

Tutti i nodi vengono al pettine… ogni cosa emerge in superficie per essere risolta o debellata, in un modo o nell’altro.

La separazione si delinea senza sosta.

I giorni a venire, e intendo davvero giorni, non parlo di un tempo lontano, saranno la base portante di ciò che sarà. Adesso che siamo qui bisogna procedere con consapevolezza assoluta, discernimento e centratura.

La scuola teorica è finita, adesso si passa alla pratica.

Il prossimo Portale 999, il 27 Settembre 2016, ci mostrerà la via.

Cosa vedo?

La grande spada spezza mentre l’equilibrio armonioso si ristabilisce.

Il Diamante emette luci purificatrici che splendendo nel cielo inducono a proseguire il cammino.

Panorami nuovi e individui nuovi.

Il cielo si apre.

Particelle completano l’attivarsi della materia nuova.

L’elica inverte il passo mutando da densa a fluida.

La grande ruota dorata prende a girare.

La Bellezza.

I Guardiani del Nuovo Mondo aprono i cancelli.

Dopo il crollo arriva la pulizia e la ricostruzione.

Siate Luce!

Stefania Ricceri

LA MATERIA NUOVA SEPARA E DEFINISCE. LA VIA SI APRE.

 

www.freepix4all.com

Di 9 in 9 procediamo, ancora un tratto ci separa dalla via che conduce al Compimento.

Gli eventi si susseguono senza sosta e spesso virano d’improvviso catapultandoci in situazioni particolari per il quale si vedono le cose diversamente.

La spinta che la materia nuova crea porta a scegliere di cambiare modo di vivere, lavorare, respirare, comunicare.

Induce a voler osservare davvero cosa accade, nonostante la difficoltà di questi giorni… perché diciamocelo, questi non sono giorni facili, tutt’altro!

In questi giorni emerge ciò che abbiamo tralasciato, occultato, schiacciato, emergono emozioni e pensieri, ricordi e sentimenti che “credevamo” di aver abbandonato o risolto. Invece no, vengono su e ci fanno visita, una visita improvvisa e forzata, ma costruttiva, questo è l’emergere dell’ultimo strato di blocchi e nodi che era lì in fondo al nostro essere ben lontano dal farsi sentire, ora ci sbatte addosso senza tanta delicatezza e nel salire va via, consentendo all’essenza di vibrare pienamente attraverso l’energia della materia nuova.

Ecco perché si sente questa gran voglia di cambiare e contemporaneamente si avverte una lotta interiore, ed esteriore, con tutti questi nodi che vengono in superficie.

Ogni cosa, nel separarsi, si sta definendo in modo perfetto, in contemporanea e fortemente.

Lasciamo che i nodi emergano e vadano, accogliamo questo vibrare nuovo, lasciamoci ispirare da esso e consentiamo a noi stessi di andare là, dove il Cuore, attraverso il Sacro Battito, ci sta conducendo.

C’è voglia di Ricominciare, di Bellezza, di Armonia, di Quiete, di Pace, di Ordine.

Accadranno cose impattanti e dirompenti, davvero molti accadimenti ci attendono da qua alla fine di questo 2016 così impegnativo.

Ciò che deve cadere cadrà con gran rumore e fragore. Ciò che nasce sarà alimentato dalla materia nuova con robuste fondamenta crescendo in modo sano e armonioso.

Tutto è perfetto e la materia nuova, ora, nel processo di attivazione, ci sta accompagnando verso la realizzazione del cammino, verso qualcosa di mai visto e sperimentato.

Nell’ultimo articolo del 2015 lo scrissi che sarebbe stato un anno da vivere appieno tra curve e salite, tra uragani e crolli. Siamo nel pieno di tutto ciò che anticipai. Dissi anche che ne saremmo usciti spettinati ma completamente diversi e così sarà, così è. Questi giorni resteranno impressi in modo indelebile come la fine e il nuovo inizio di grandi cose.

Andiamo avanti allora.

Avanti tutta!

La manifestazione di ogni cosa conduce alla via del Compimento.

Sta arrivando.

Una scossa spezza la barriera. Il velo cade.

Si vede tutto, proprio tutto.

Siate Luce!

Stefania Ricceri

 

IL SECONDO PORTALE 999 – 18 Settembre 2016

Planet Earth, bright sun, heaven

Nel pieno di un vortice che non molla la presa emerge in superficie ciò che ancora ostruisce l’essenza, la Fiamma Divina presente in ognuno di noi.

Un vortice, quel cono protettore che adesso avvolge l’intero pianeta e che dalla sua estremità è collegato al Diamante.

Un vortice che mostrerà tutta la sua potenza, si placherà, si fermerà, ma non si dissolverà.

Un’energia dirompente che adesso nel suo rapido turbinio porta in superficie ogni cosa, anche la più nascosta, anche la più vecchia, anche la più piccola.

Nel pieno di questo momento epocale unico, consapevoli o meno, siamo ormai dentro un nuovo criterio di fattori che inevitabilmente porta al definitivo decadimento di quello vecchio.

Il delinearsi della separazione pressa e spinge perché nulla può più restare celato, i crolli lasciano spazio, ampio e libero, per la ricostruzione.

Riorganizzazione.

La riorganizzazione porta alla fine degli eccessi.

Gli eccessi che hanno destabilizzato tentando di spegnere il Sacro Battito Cosmico che vibra in ogni essere vivente e non.

Eventi improvvisi scuotono gli esseri, notizie, fatti, accadimenti fanno gran rumore.

La natura, il ciclo armonioso torna a danzare e far sentire il suo canto.

La Bellezza.

Non si può spegnere l’origine che genera la vita, non si può arrestare un canto antico che induce all’armonia.

Ora ciò si comprende perché dagli eccessi non si trova il giusto equilibrio per il procedere.

Fermo.

Un fermo porta al Compimento.

Un fermo necessario che il richiamo divino impone per il riordino dei fattori. Un’accurata selezione che lascia ciò che è buono debellando ciò che è inutile.

Gli eccessi sempre più precari crollano su se stessi perché non in armonia con l’origine primordiale dei fattori.

La naturale sequenza riprende il posto che le spetta, non più corse sfrenate contro il tempo: basta!

Prostrarsi per esistere: basta!

Far correre ogni cosa, gli esseri, le piante, gli animali, la terra, generare la vita in ampolle: basta!

Tutto ritorna all’origine e in una danza sacra si unisce alla conoscenza contemporanea per aiutare e sostenere davvero l’essere e non più indurlo all’autodistruzione.

Il tempo del buio è finito.

Il tempo del freddo è finito.

Questo è il momento da cui ogni cosa prende il proprio posto originale.

Questo Portale riorganizza spazzando via quanto per il divenire non serve.

Gli strumenti contemporanei vibrano ora sulla base dal Sacro Battito Cosmico unendosi per portare Giustizia, Ordine, Forza, Realizzazione.

Il Compimento sta delineando la via, la via della Causa Prima, la via del Nuovo Inizio.

Andiamo avanti allora, teniamoci per mano, con la Pace nel Cuore.

Siate Luce!

Stefania Ricceri

LA FINE DEL VECCHIO E IL NUOVO CHE ARRIVA

nuovo-giorno

E dentro accade di tutto… Preludio di ciò che sta per emergere in superficie, la spinta si fa sentire e si percepisce chiaramente che la fine del vecchio è giunta.

Lo si vede dagli accadimenti, non andiamo a guardare il telegiornale, restiamo nel piccolo, osserviamo noi stessi e ciò che ci circonda. Il definirsi della separazione lo si scorge da rapporti che si chiudono, cicli che volgono al suo termine, rivelazioni su individui insospettabili che lasciano senza parole, lo si scorge da avvenimenti che stravolgono come incidenti, lutti, situazioni estreme che portano a definire il chiudersi di vecchi criteri e l’aprirsi di nuovi.

Credo sia bene avere una buona visione d’insieme così da poter comprendere appieno come stanno le cose… E le cose stanno così, il cerchio che sta per chiudersi porta ad un susseguirsi di eventi per il quale non si può avere il controllo, ciò che si può fare però è restare consapevoli e fluire, anche se ciò che accade nei rispettivi cammini è qualcosa che si sarebbe volentieri evitato o comunque procura sofferenza.

La separazione fa questo, pulisce, libera.

Libera tutti, a prescindere da come si svolgano i fatti per ognuno, anche per chi, nel silenzio della notte, sceglie di abbandonare la veste terrena e andare oltre.

Tutto serve, tutto insegna.

La settimana è cominciata così, sto leggendo e sentendo di tutto e ogni situazione, se osservata nel suo insieme, porta sempre alla stessa risposta:

La separazione si delinea in modo chiaro e palese.

Questa è la spinta che porta al cambio di rotta, quella che sprona l’essere a fare le cose in modo diverso. Il cerchio che sta per chiudersi manifesterà palesemente dove siamo diretti, cosa faremo, come saremo. Questo tempo è così ricco di input che ci si dovrebbe abbandonare totalmente smettendo di opporre ogni resistenza, più si resiste più si crea attrito e l’attrito si sa, non è mai cosa piacevole.

In questo momento c’è chi sta svuotando una casa piena di ricordi, chi ha capito che il matrimonio non può più andare avanti, chi ha scoperto la falsità del migliore amico, qualcuno che sta considerando di lasciare un lavoro sicuro per realizzare un sogno, c’è chi piange la morte di un proprio caro, c’è chi guardandosi intorno comprende molte cose di se, chi è rimasto a piedi per strada e sta facendo portare via la propria auto.

Ho menzionato solo alcune cose, ma tutte queste situazioni diverse tra loro dicono la stessa cosa…

La fine segna il nuovo inizio.

Inizio in una casa nuova, inizio di un rapporto nuovo, anche con se stessi, inizio di amicizie nuove, inizio di una vita nuova inseguendo il proprio sogno, inizio di un rapporto nuovo con la morte, la comprensione che non esiste se non solo per il corpo fisico, l’inizio di un nuovo modo di vibrare, più colorato e armonioso, l’inizio di un cammino nuovo, con un’auto diversa, che di per se come segno la dice lunga.

Potrei andare avanti, ma la cosa che colpisce è che ciò che accade fuori altro non è che l’espressione del vibrato interiore, quindi in superficie cominciano a manifestarsi cose che rispecchiano ciò che siamo, si manifesta ciò che davvero sentiamo dentro, ciò per cui siamo portati, ciò che non vogliamo faccia più parte di un cammino falso e ipocrita.

La vibrazione interiore generale volge verso il cambiamento, il nuovo, il colore, l’armonia, la bellezza!

Dobbiamo essere consapevoli di questo perché nei giorni a venire vedremo molte altre cose… Magari anche al telegiornale.

Il Nuovo bussa alla porta. Che ne dite, gli apriamo?

Siate Luce!

Stefania Ricceri

 

LA FINE DEL CAOS E L’INIZIO DELL’ORDINE COSMICO

cosmo

Ordine cosmico.

La fine del caos e l’inizio dell’ordine armonioso.

Giorni questi in cui tutto, apparentemente, sembra fermo.

Le energie sono così forti che fanno sbandare un po’.

La materia nuova procura questi effetti, nel subentrare pienamente e attivandosi svuota e riempie, muta la vibrazione dell’essere e la spinge verso l’alto, verso l’esterno.

Nel suo costante avanzare silente l’impressione è di fermo, eppure questo non è un fermo “fermo”, questo è un fermo “attivo”!

Attivo perché il punto di svolta si è oltrepassato, ma è un passo compiuto con delicatezza perché uscire dal turbinio della densità con scossoni troppo bruschi e forti sarebbe stato deleterio per chiunque. Allora apparentemente sembra che ci sia un fermo nel quale nulla si muove… Ma destandosi si comprende che il delinearsi prende una forma sempre più netta e da qui si scorgono le differenze.

Differenze che d’un tratto diventano abissali!

Il tempo prende a correre a gran velocità facendo passare i giorni in modo rapido come non mai. Questo porta fuori dal tempo e ne spezza la linea. Si comprende la perfezione di ogni cosa, la sincronicità degli eventi spiazza e disarma, meraviglia e stupisce e, soprattutto, le domande si annullano, tutto appare chiaro, semplice, fluido.

La spinta porta in superficie il richiamo che indirizza al nuovo criterio e manifesta in conseguenza ciò che la vibrazione dell’essere emana.

Allora si inizia un lavoro nuovo, si conosce una persona nuova, si prendono decisioni nuove, coraggiose, si cambia casa, paese, nazione. Si acquisiscono conoscenze nuove, ci si lascia alle spalle quelle vecchie, con la casa vecchia, il lavoro vecchio, i passi vecchi. Ci si lascia o si decide, coraggiosamente, di lasciarsi tutto alle spalle. Questo è ciò che sta accadendo in questo momento.

Si sceglie di andare avanti, vuoti, liberi.

Andare avanti.

Dunque questo momento di elevata energia, momento che ci vede ormai nel pieno dei Portali 999, dei transiti planetari, dell’eclissi e della dirompente materia nuova che ci ha avvolti nel suo cono di luce collegandosi al Diamante, ci spinge in avanti, ci svuota del vecchio inducendoci al nuovo, alla realizzazione del proprio cammino.

Si sta delineando il processo separativo prendendo vita dinnanzi a noi, aprendoci la via.

La vibrazione si allinea e manifesta il Compimento.

La materia nuova pervade la terra, l’essere, la vita, tutta.

L’ordine cosmico chiede di essere osservato con occhi nuovi per manifestarsi in tutta la sua Bellezza.

Il delinearsi definitivo del cammino è ad un passo.

Il compimento è ad un passo.

Siamo nel pieno del vortice dal quale non usciremo, ci stiamo abituando alla nuova condizione prima di prendere il volo.

L’attivazione della materia nuova è il passaggio essenziale che porta dalla densità alla fluidità.

Grandi accadimenti in arrivo… Nessun timore, tutto è perfetto.

Siate Luce!

Stefania Ricceri