OLTRE LA META’ DI MAGGIO TUTTO SARA’ CHIARO

Ciò che sta accadendo sconvolge, energie così dirompenti richiedono il massimo del silenzio, dell’ascolto, dell’osservazione.
Dalla notte dell’11 Aprile una potentissima energia ci avvolge. Questo mese così impattante ha in sé lo schiudersi del seme e, nel mutamento da seme a germoglio, spinge con tutta la sua forza per incontrare il Sole.
Sto ricevendo molte informazioni, qualcosa é cambiato, cosa ancora non è definito, ecco perché adesso é necessario “stare” e se proprio si deve, muoversi molto lentamente prestando grande attenzione.
Ascoltare impone lo “stare”, fare banchetto con gli eventuali dolori fisici ed emotivi che emergono accogliendoli, accettandoli. 
Prima che il cammino si compia l’antica memoria riemerge attraverso il dolore per guarirci.
I fili che collegano gli individui in questo momento si riaccendono e manifestano, anche attraverso il dolore, la comprensione e la consapevolezza.
Si ricevono informazioni antiche e non. Da sotto antiche, da sopra nuove e noi siamo come schiacciati nel mezzo.
Oltre questo periodo di profonda transizione accadrà l’inaspettato.
Eventi di tale potenza che renderanno chiaro il nuovo cammino.
Non si dia ascolto alle vicende esterne, non ci si soffermi su impressioni farlocche date dalla mente, non si giunga a conclusioni che risulteranno troppo azzardate.
Gli eventi che oltre la metà di maggio giungeranno sradicheranno le apparenze, ciò che oggi appare oscuro diverrà chiaro… molto di ciò che oggi ai nostri occhi appare oscuro non necessariamente lo è, semplicemente non lo conosciamo ancora.
Ecco perché “stare”.
Senza attendere, sperare, senza spingere.
Tutto é ormai pronto, consentiamo solo al seme di emergere dalla terra e incontrare il Sole.
Solo allora capiremo davvero, manca poco ormai.
In questo momento “stare” é il modo migliore per procedere, quello che al termine di questo fondamentale periodo di passaggio ci permetterà di compiere un grande balzo in avanti.
Siate Luce!
Stefania Ricceri