TORNA ALLA TERRA

Cosa accade?

Dentro, il silenzio fa rumore e manifesta la chiarezza, che dall’oscurità, parla di logorii irrisolti, porta ad un’ osservazione risanante e conduce alla guarigione di dolori antichi.
Dopo questo momento succederà il tempo della semina, della nascita e della piena consapevolezza.
Giungeremo alla prossima primavera molto diversi da ora…
È in atto una profonda trasmutazione.

Un eco riecheggia:

TORNA ALLA TERRA

Osserva le tue radici, alcune le troverai sane, altre danneggiate dal tempo che nello scorrere le ha martoriate, infettate, logorate; dunque ascolta il loro pianto e custodiscile, abbracciale, coccolale, amale.
Ti parleranno di tempi lontani, ti mostreranno cicatrici delicate e ferite mai richiuse ancora sanguinanti, tu solo amale.

Non tagliarle, non rifiutarle, solo amale.

Torna alla terra, immergiti in essa, le radici buone si fortificheranno e quelle danneggiate, finalmente, guariranno.

Torna alla terra, sentiti in essa, lascia poi che il sole rinvigorisca ulteriormente la tua essenza ergendoti così verso il cielo, con radici sane e ben salde incontrerai così, nel centro, l’infinito.

Con Forza, Coraggio e Fede.

Siate Luce!

Stefania Ricceri

2018 – PRELUDIO

Questo novembre stimola e produce una matassa di idee che sbatacchiandola rilascia semi.
Semi che vanno osservati e selezionati con cura, coccolati e ascoltati in attesa del momento migliore per interrarli.
Dicembre sarà la selezione della selezione dei semi; approfondimento di chiarezza di intenti che diverrà più attivo e fluido.
Gennaio finalmente poi ci troverà pronti ad interrare i semi che inizieranno a germinare con l’arrivo di Febbraio.

Non perdiamoci nell’elaborare frettolosamente ciò che adesso emerge, ogni cosa che ora ci arriva è un seme, tra questi alcuni saranno buoni, altri da scartare; abbiamo a disposizione questo periodo di tempo per valutare e scegliere, quando poi sarà il momento, a Gennaio, potremmo interrarli consapevoli che ciò che da Febbraio prenderà a manifestarsi sarà frutto di un’accurata selezione.
Il 2018 sarà l’anno della Forza, della Consapevolezza. Il 2017, con il suo Nuovo Inizio, lascerà il passo a questi due fondamentali fattori che daranno linfa al consolidamento del Nuovo Essere nel Nuovo Mondo.

Con Forza, Coraggio e Fede.

Siate Luce!

Stefania Ricceri

PERDITI, MA NON TI PERDERE

Perditi, sí, lasciati travolgere da quest’onda anomala che toglie il fiato, che ti sconvolge e ti disorienta.
Lascia che ti spogli di tutto e ti lasci inerme di fronte la grande luce.
Perditi, sì, fatti strappare via ogni fardello, irrisolto, interrogativo; abbandonati al flusso che attraverso il disagio risana e rinvigorisce.
Perditi abbandonandoti al fuoco che in te e da te divampa per illuminarti, quel fuoco antico che nel riaccendersi ti porta indietro, sì, ma per spingerti poi avanti.
Perditi dunque… perditi nel flusso senza titubanza, senza timore, senza nostalgia.
Perditi.
Perditi senza opposizione e senza forza, senza resistenza e senza frustrazione, altrimenti ti perderai negli abissi oscuri che ti spingeranno in un basso così basso che non ti consentirà di trovare più risalita.
Perditi sì, fluisci e sguazza nell’onda rigeneratrice che riattiva il canto antico della tua essenza che ora, attraverso il fuoco Sacro, riprende vigore espandendo ogni particella divina insita in te.
Lasciati cogliere da questa calda luce e perditi in essa, solo così ti ritroverai e manifesterai ciò che sei; Fiamma Divina che arde e splende.
Perditi, sì!

Con Forza, Coraggio e Fede.

Siate Luce!

Stefania Ricceri

OPPORTUNITÀ E CAMBIAMENTO. RESTEREMO, RESTERETE, RESTERANNO IN POCHI.

Chiari segni si manifestano, il punto non é questo però.
Se un segno di manifesta ognuno lo coglie secondo il proprio grado di consapevolezza, il margine di razionalità e la predisposizione all’ascolto e osservazione.
Un segno di per se non é niente, ciò che fa la differenza é chi lo riceve.
Ora, hai voglia a dire che ci sono grandi segni di cambiamento, ognuno li percepisce a proprio modo e nell’osservazione si colgono le differenze, ecco che avviene così una sorta di selezione. Una selezione naturale che nulla toglie a nessuno, semplicemente porta a capire chi siamo, dove siamo, cosa vogliamo essere e dove vogliamo andare.

Questo sta accadendo.

Succede anche che, comprendendo questi fattori, si scelga di agire o di non fare nulla soffermandosi in un pantano crescente che alla lunga logora.
Le sfumature si moltiplicano velocemente, non c’è più bianco o nero, si è formata un’ampia tavolozza di colori che possiamo definire in un solo modo: OPPORTUNITÀ!

Queste talvolta si presentano come incontri, proposte, situazioni improvvise, il più delle volte però arrivano mostrandoci aspetti di noi o situazioni che non ci piacciono invitandoci ad affrontarle per apportare cambiamento.
Eppure quante volte é accaduto che abbiamo rifiutato di guardare ed affrontare? Innumerevoli!
Ora però che la via si é fatta stretta e le sfumature si palesano, siamo costretti a lasciare andare fardelli, affrontare nodi da districare per agevolare il passaggio, mutare forma per adattarci alla nuova condizione… condizione che non produce attrito bensì libera e svuota, ritempra e illumina.
Il fatto che questo processo si percepisca come difficile é perchè ancora si oppone resistenza e ci si irrigidisce credendo di poter passare dalla via stretta comunque, convinti, illusoriamente, di trovare alla fine dello stesso le medesime situazioni riparate e sanificate.

Lo ribadisco: resteremo, resterete, resteranno in pochi.

Non perché ci sia una qualche maledizione su alcuni e benedizione su altri, anche questo è farlocco.
I segni ci invitano al cambiamento offrendoci opportunità che sta a noi e solo a noi cogliere e affrontare, perché “cambiamento” significa modificare, rimuovere o aggiungere l’ordine dei fattori ottenendo risultati diversi e la verità è che non tutti sono disposti a farlo.
Cambiare significa modificare sostanza e forma, utilizzare ingredienti diversi e liberarsi di parti ormai inutili al fine di consentire alla Fiamma Divina, PRESENTE IN OGNUNO DI NOI, di aprire la via verso la piena realizzazione del cammino.
Tutto questo sta accadendo ORA, il tempo scorre inesorabile e non ne resta molto per cogliere l’opportunità e cambiare.

Con Forza, Coraggio e Fede.

Siate Luce!

Stefania Ricceri

NOVEMBRE 2017: LA GRANDE RUOTA D’ORO PRENDE A GIRARE

La grande ruota d’oro prende a girare.
Un giro che va in crescendo e acquisisce velocità.
Al suolo schiaccia e al centro produce energia.
Al suolo lascia un segno di nuova germinazione.
Al centro produce nuova linfa.

Eccolo qua Novembre, dopo un Ottobre denso e lento, atto a spingerci negli abissi dell’essere costringendo ad osservare, ora apre uno spiraglio e la risalita produce consolidamento di consapevolezza.

Questo anno ci ha dato modo di affrontare grandi ombre portandoci, non sempre delicatamente, a vette altissime di piena luce e abissi oscuri colmi di ombre; una centrifuga fatta di poche pause che spesso non hanno lasciato tempo per riequilibrarsi, ma la sfida nell’anno del Nuovo Inizio é essenziale volgere all’integrità privi di maschere e fardelli, principalmente dentro e conseguentemente fuori.

La grande ruota d’oro prende a girare, ora che un grande lavoro é stato svolto, che i tratti da debellare sono nettamente diminuiti consentendoci di procedere davvero verso il Nuovo che s’insinua in crescendo, spronandoci a cambiare rotta e formare la nuova impronta, manifestando pienamente la Fiamma Divina presente in ognuno di noi.

Novembre dará il via concreto ad una serie di eventi di forte portata, un susseguirsi di scossoni interiori porteranno alla luce cose di noi che inizieranno a delineare il cammino che si intraprenderà a pieni passi nel 2018. Esteriormente il cielo e la terra continueranno a far parlare di se come diretta conseguenza e ci sarà richiesto di essere coraggiosi, temerari, di azzardare mosse, pensieri e azioni completamente diversi.
Ciò che sta per arrivare lascerà ognuno a bocca aperta spronando al fare, procedendo verso territori inesplorati, sperimentando cose così diverse e forti che impregneranno l’essere di una sola voglia: quella di andare avanti senza indugio e continuare ad avanzare verso direzioni che porteranno sempre più fuori dall’ordinario rendendo lo straordinario regola del cammino del Nuovo Essere che compie i suoi passi nel Nuovo Mondo avvolto da forme e colori mai visti e sperimentati prima.

Con Forza, Coraggio e Fede.

Siate Luce!

Stefania Ricceri