DICEMBRE 2017: ATTO CONCLUSIVO

Mi ci é voluto qualche giorno in più per parlare di dicembre; credo che stia accadendo qualcosa di molto forte seppur silente e le visioni si fanno così nitide e impattanti che, in tutta onestà, un poco disorientano.
Sí, disorientano, perché le realtà si fondono in una. Il viaggio tra i mondi sembra prendere un’unica via che non sta né di qua ne di la, sta su una strada dove tutto si muove simultaneamente e dove eterico e terreno si uniscono formando materia sconosciuta, forme astratte prendono vita mutando, colori si fondono tra loro, voci si uniscono, parole divengono eco e musiche giungono da luoghi remoti e sconosciuti.
Vedo cerchi formare spirali prendere vita e raccontarmi storie antiche, radici affondare nel suolo provocando lavorio e dolore, rombi fluttuare innalzandosi al cielo che a sua volta manifesta figure a dir poco sorprendenti. Vibrazioni prendono forma e danzano dinanzi a me raccontandomi di nuova vita, vita che riprende vigore da antiche origini che, nel risvegliarsi, manifestano se stesse fondendosi con atti contemporanei. Vedo vortici aprirsi e parlarmi di grande trasformazione.
La vita e la morte unirsi in una danza ritmata e contemporanea che produce morte in un corpo vivo e vita in un corpo morto.
Accadimenti sincronici susseguirsi e formare disegni così perfetti da togliere il fiato, parole volanti unirsi ad azioni concrete così istantaneamente da lasciare privi di orientamento… e il respiro si cheta, si torna al centro, dentro quel cerchio che formó la spirale per il quale ciò che si palesa é l’origine del tutto. In quel centro ogni cosa si placa, tutto é armonia, equilibrio, vibrazione, colore, verbo e suono, forma e sostanza.
Che dire di dicembre allora?
Atto conclusivo di un ciclo decisivo per il divenire porta nuovi input, espansione ed energia sconosciuta.
Proseguiamo nel selezionare i semi che a gennaio andremo ad interrare, ascoltiamo e osserviamo, perché tutto ciò che sembra essere fermo immobile d’un tratto ci farà fare un grande balzo in avanti. Dobbiamo essere pronti.

Con Forza, Coraggio e Fede.

Siate Luce!

Stefania Ricceri

4 pensieri riguardo “DICEMBRE 2017: ATTO CONCLUSIVO

  1. Ciao mi chiamo Nhatachia e volevo chiedere come posso migliorare la mia vita attuale ho fatto molti lavori e mi dicono ora che devo lavorare sul mio valore io ora sono in una casa mia è del mio ex che ha smesso di pagare il mutuo e la corrente sono qui con i miei 3 figli e il cane se ho qualcosa da lui ogni volta devo subire un abuso verbale da lui sono una persona che ha sempre lavorato è da quando ho incontrato lui nn ho più un lavoro ne soldi miei mi sento continuamente in debito con la sua famiglia sono grata ma sono mal giudicata continuo a lavorare su di me ma ogni volta mi si presenta sempre un qualcosa da sciogliere tipo atteggiamenti maschili che io nn saprei ma devo occuparmi in più ne un lavoro ne soldi padri diversi dei miei figli ma che nn vogliono cooperare né fisicamente né economicamente perfavore mi può dire come posso migliorare

    Inviato da iPhone

    >

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...