RI-INCONTRIAMOCI! DALLA CONSULENZA INDIVIDUALE ALLA SETTIMANA EVENTO

In quest’ultimo periodo e sopratutto dopo la comunicazione della settimana evento che terrò qui a Nerja, Spagna, dal 9 al 15 Maggio 2018, in tanti mi avete chiesto una consulenza individuale, cosa che ho smesso di fare tempo fa per dedicare le mie energie ad altri progetti, ma alla luce di questo momento di grande mutamento, per il quale molti faticano a trovare la giusta direzione da seguire o non riescono a comprendere pienamente i nuovi input e conseguentemente come muoversi, mi rendo disponibile riaprendo la possibilità di ricevere da me una consulenza così da poter fare ciò che mi viene meglio: lenire le sofferenze e consigliare una via, attraverso la visione e il sentire, in questo momento epocale poi, una via Nuova!
Dunque se credi che posso esserti utile contattami e ti fornirò ogni informazione per una consulenza individuale che si svolgerà in chiamata video attraverso Messenger, Whatsapp, Skype o FaceTime. Tagliando le distanze che ti impediscono di raggiungermi qui, ci incontreremo e troveremo insieme lo slancio per la piena realizzazione del tuo cammino.
Per appuntamento inviami un messaggio sulla posta della pagina fan Facebook, su Messenger o direttamente su WhatsApp a questo numero: +34695041936

Per tutte le persone che invece vogliono raggiungermi a Maggio, ricordo che in quel periodo i voli hanno costi molto ridotti e che, nel trattare tante argomentazioni, oltre la possibilità di una consulenza individuale di persona, metto a disposizione i miei appartamenti turistici (potete visionarli sulla pagina fan “El Sol de Nerja”), sarà garantito il posto letto e la condivisione degli spazi comuni. All’arrivo sarà fatta un estrazione a sorte che deciderà come sistemare i presenti negli appartamenti, questo al fine di aiutare ulteriormente la conoscenza di se e perché no, creare Nuovi legami.

Parlerò di:
– Il processo trasformante manifesta il Nuovo Essere.
– Realizza il tuo cammino.
– Il Nuovo Mondo, l’antico che si amalgama al contemporaneo manifesta la Materia Nuova.
– Seme cerca seme, realizzare insieme il progetto evolutivo dell’Essere
– Resteremo, resterete, resteranno in pochi, cosa vuol dire davvero?
– La Visione di Fiamma Divina, cosa succederà?
– Cosa mi ha portato qui e perché Nerja.

Opzionale la consulenza individuale.
Il costo della settimana é di 300,00€ per persona volo e pasti esclusi.

Costo consulenza 50,00

Insomma, Incontriamoci, o per meglio dire, RiIncontriamoci!

Con Forza, Coraggio e Fede.

Per tutto il resto… Siate Luce!

Stefania Ricceri

IL NUOVO ESSERE, ORA, FORMA LA NUOVA IMPRONTA NEL NUOVO MONDO

Ne parlai in un articolo che fece da preludio al 2018 pubblicato il 25 novembre 2017; vi raccontai di semi che in quel periodo selezionavamo per poi essere interrati nel mese di Gennaio 2018 e che con Febbraio avrebbero cominciato a germinare, eccoci qua, il seme adesso inizia a manifestare ciò che nel suo fulcro conservava, un seme che é stato posato dentro una terra calda e accogliente, la stessa che conserva le nostre radici e che parla una lingua antica, saggia, profonda. Le energie contemporanee del cosmo nutrono la linfa per far sì che le radici si alimentino e facciano crescere l’arbusto che si innalza verso il cielo.
Nel mezzo il concretizzarsi di un qualcosa di cui da tempo parlo:

L’antico che si amalgama al contemporaneo produce la Materia Nuova.

I criteri cambiano e cambieranno ancora fino al completamento di un mutamento irreversibile, il tempo a brevissimo comincerà a mutare, da lineare (o circolare che dir si voglia), si muoverà iniziando a creare delle onde, queste potranno essere lievi o movimentate, dipende dalla percezione individuale delle cose. Una cosa é certa però, si produce un movimento NUOVO.
Il seme, posato nella terra antica e alimentato da energie cosmiche contemporanee palesano nel mezzo la Materia Nuova invitando l’essere a fluire seguendo il disegno divino assegnatogli.
Tempo per iniziare a manifestare e concretizzare, nel succedersi di un mutamento inarrestabile, il Nuovo Essere e la Nuova Impronta.
La richiesta è di fare i fatti!
Dunque lo sprono è di seguire il cammino senza più deviazioni, procrastinazione, senza più timore.

Siate temerari, credete in ciò che dentro sentite!

Il Nuovo Essere ora sboccia e chiede di vivere pienamente ciò che È, la Nuova Terra si sta formando e creando tutti i presupposti per essere vissuta, lavorata, amata e accudita al meglio.
Siamo coloro che vanno a creare la Nuova Impronta.

Lasciamo che alle tante belle parole ora seguano i fatti, andiamo oltre la linea di confine che scinde il nero dal bianco, immergiamoci in essa e rendiamoci operativi per manifestare pienamente quel mezzo che riceve dal basso l’antica sapienza e dall’alto codici contemporanei.
Accogliamo la Materia Nuova colma di colore e realizziamo il Nuovo Essere, formiamo la Nuova Impronta nel Nuovo Mondo.
Questo è il tempo in cui alla teoria si succedono davvero i fatti.

Siete pronti a risplendere?

Con Forza, Coraggio e Fede.

Siate Luce!

Stefania Ricceri

FUORI PROGRAMMA

Nell’attraversare una trasformazione epocale mai sperimentata prima le situazioni in essere che si presentano sono le più svariate; da dentro la consapevolezza si espande, da fuori le manifestazioni di cambiamento spaccano i criteri.
Da dentro a fuori, un viaggio che manifesta il compimento del piano divino per il quale l’Essere diviene Fiamma Divina e il mondo una Nuova Terra.
L’antico che si amalgama al contemporaneo fa emergere la Materia Nuova nella quale il tutto é avvolto.
Il periodo che ci accingiamo ad attraversare sarà colmo di avvenimenti e trasformazioni per il quale é richiesto l’essere centrati, in ascolto, pienamente aperti a ciò che diviene.

Dentro principalmente, fuori conseguentemente.

FUORI PROGRAMMA é la possibilità di affrontare insieme quanto ci attende e comprenderne le dinamiche, per questo motivo dal 9 al 15 Maggio ti aspetto qui, Nerja, Andalusia, Costa del Sol, Spagna.
7 giorni in cui le argomentazioni trattate saranno intense, coinvolgenti, chiarificatrici, rivelatorie, energizzanti.

Parlerò di:
– Il processo trasformante manifesta il Nuovo Essere.
– Realizza il tuo cammino.
– Il Nuovo Mondo, l’antico che si amalgama al contemporaneo manifesta la Materia Nuova.
– Seme cerca seme, realizzare insieme il progetto evolutivo dell’Essere
– Resteremo, resterete, resteranno in pochi, cosa vuol dire davvero?
– La Visione di Fiamma Divina, cosa succederà?
– Cosa mi ha portato qui e perché Nerja.

Condivideremo e sperimenteremo questo e molto altro al fine di comprendere, davvero, chi siamo e cosa siamo destinati a vivere.
Lo faremo qui, in un luogo profondo e meraviglioso dove la Luce regna sovrana, dove il panorama e l’atmosfera si fonde con l’energia e la vibrazione del Nuovo Mondo.
Metto a disposizione i miei appartamenti turistici, gli spazi saranno condivisi e potranno ospitare 20 persone, lasceremo che la sorte sistemi ognuno nel posto giusto e con le persone giuste; una sfida individuale che manifesterà e porterà grandi messaggi in cui si comprenderà molto di se.

7 giorni dove si avvertirà fortemente, anche attraverso il silenzio, il profondo senso dell’esistenza.

7 giorni con Fiamma Divina

DAL 9 AL 15 MAGGIO 2018

FUORI PROGRAMMA porterà a far ardere la Fiamma Divina presente in ognuno di noi.

Per informazioni, adesioni e costi contattatemi direttamente e solo attraverso messaggio whatsapp: +34695041936

Con Forza, Coraggio e Fede.

Siate Luce!

Stefania Ricceri

FEBBRAIO 2018 – DA DENTRO A DENTRO, VERSO DI TE

Il senso di destabilizzazione andrà poco a poco assottigliandosi, sono riemersi echeggi antichi così lontani che quasi sembrava non essercene più ricordo. Ripassano immagini, suoni, odori ed emozioni che riportano la, a quel momento che dall’angolo buio del tuo essere riaffiora presentandoti il conto di ogni irrisolto, non accettato, non capito, non voluto… percettivamente non meritato.

Ma oggi lo osservi con occhi diversi, non più rifuggenti. Senti dentro un dolore subito insostenibile che poi si affievolisce dissolvendosi e lasciando un nuovo vuoto.

Il nuovo vuoto destabilizza, crea spazio a qualcosa di sconosciuto; solo che quel qualcosa non arriva nell’immediato, per questo crea smarrimento; l’impressione é che non ci sia una strada… ma proprio a questo punto una nuova strada si sta formando, nuove emozioni si stanno creando e tutto viaggia, da dentro a dentro, verso di te.

Percorri questo tratto con curiosità, abbandona il senso di precarietà sostituendolo con l’entusiasmo.

Alle tue spalle si è chiusa una porta, comprendilo, accettalo, festeggialo anche. Fa i prossimi passi scoprendo chi sei davvero, cosa vuoi; gioca con il senso di precarietà e ascolta quel vuoto, assaporalo, vibra con esso. Sguazzaci!

Procedi in questo breve tratto gustando il senso di liberazione, sapendo che ciò che è stato non tornerà più e che ciò che arriverà sarà semplice manifestazione di ciò che sei davvero, ciò per cui il tuo disegno divino ora si compie.

Con Forza, Coraggio e Fede.

Siate Luce!

Stefania Ricceri

FEBBRAIO 2018 – LE DOMANDE COMINCIANO A TROVARE RISPOSTA

Dopo la diretta Facebook mi scrivete in tanti chiedendomi di dire precisamente cosa accadrà. Nel mio modo di comunicare dico tutto, non lo faccio fomentando paure, strillando o alimentando energie che in questo momento non servono. Sto il più possibile nel centro cercando di concentrare le energie sulla meta piuttosto che sul percorso; non perché non sia importante, ma perché ritengo che nell’attraversare determinati momenti sia assolutamente essenziale ricordare continuamente dove siamo diretti.

LA BELLEZZA!

Detto questo eccoci finalmente a Febbraio, ci saluterà con un’impatto diverso, i primi giorni saranno lievi avvertimenti di mutamento, superata la prima quindicina sentiremo che le cose sono nettamente diverse.

Principalmente dentro, conseguentemente fuori.

Gennaio, attraverso la sua lentezza e densità, ha portato a maturazione ciò che emergerà da qui in poi.

Abbiamo già avuto segni, gli scossoni ci sono, non solo in giro per il mondo… osserviamo dentro, quante cose sono emerse in noi solo nell’ultima settimana?
Ci sono persone che non vogliono ascoltare lo capisco, ma so che per ognuno qualcosa dentro ha preso a muoversi con maggiore rilevanza, sta a noi ascoltare, osservare, elaborare, comprendere e consapevolizzare.
Quanti lo fanno?
Nel brusio continuo del quotidiano stare in silenzio spaventa… eppure solo attraverso il silenzio ci può essere ascolto. Quanti decidono di fermarsi e osservare?
Pochi.

Questo è il momento in cui si grida “SVEGLIA!!!”… ma quelli così impegnati nel gridare, davvero possono dirsi svegli?
Chi può dirlo?
Sulla base di cosa?
Cosa distingue uno sveglio da un addormentato?
Chi è lo sveglio?
Colui che medita, parla di spiritualità, fa seminari, mangia naturale?
Lo so, faccio tante domande, no, non mi interessano le risposte. Lascio ad ognuno la possibilità di elaborare da se.
Detto questo, ci accorgeremo presto, concretamente, chi è in realtà lo sveglio, chi davvero ci sta provando, chi ha dentro forza, coraggio e fede.
I tempi sono maturi, le domande trovano risposta, i segni divengono fatti, le parole impongono azione, i pensieri diventano realtà e, in tutto questo, ogni cosa si palesa.

Principalmente dentro, conseguentemente fuori.

Ognuno vedrà ciò che è pronto a vedere, riconoscerà ciò che è pronto a riconoscere e sarà, soprattutto, ora più che mai, nel posto giusto al momento giusto.

Febbraio sarà il Nuovo che, in crescendo, si distribuirà sui mesi a venire, sarà il via del concretizzarsi di un profondo cambiamento che toccherà anche se non lo si vuole, si farà vedere anche da chi rifiuta il vedere e si farà sentire anche da chi si tappa le orecchie.
Fluido per chi si abbandona ad esso, difficile per chi, nell’irrigidirsi, oppone resistenza.
Si devono formare nuove impronte, il suolo dev’essere solcato.
La scelta c’è ed è lasciare che sia.

La BELLEZZA, questa è la meta.
Permettiamole di emergere.

Con Forza, Coraggio e Fede.

Siate Luce!

Stefania Ricceri

LA SACRA DI SAN MICHELE MANIFESTA IL GRANDE SEGNO

Questo momento risulta molto delicato per chi come me viaggia tra i mondi e vede.
Erano giorni che ricevevo segni forti inerenti qualcosa di importante in arrivo e ora finalmente ne comprendo il senso.
Ho un legame profondo con la Sacra di San Michele, questo nasce dalla sua energia, quella a cui è stata attribuito il nome di Michele Arcangelo; per me non ha ne forma ne nome, ma ha segnato il mio cammino, lo fa tuttora e lo farà sempre. Su questo sito sono presenti svariati articoli in cui riporto visioni inerenti quel luogo e quell’energia raccontando del Nuovo Mondo… energia che mi ha condotto qua attraverso una visione, un luogo che poi scoprì essere protetto dalla medesima, in quanto Michele Arcangelo è protettore di Nerja; ma questa è un’altra storia, appartiene a me e il mio cammino e oggi non sono qui per parlare di questo, oggi parlo di cosa sta accadendo e di cosa accadrà.

Ieri sera intorno alle 9 alla Sacra di San Michele è divampato un incendio. La notizia circola abbondantemente, ho letto commenti in merito che portano nettamente fuori dal significato di questo accadimento, si parla di nefasto, inquietante, negativo… addirittura di vittoria dell’oscuro.
NO!
Siete fuori strada completamente e per una volta, prendendomi come sempre la piena responsabilità di ogni parola, mi faccio portavoce certa di ciò che si sta verificando senza restare ne vaga ne sibillina.
Detto questo è chiaro che ognuno è libero di credere ciò che ritiene più opportuno.

Michele, la sua energia, manifesta attraverso questo incendio il grande segno di fine dei tempi oscuri.
Il tetto brucia… il coperchio, mosso dall’intenso bollore è caduto, il fuoco purificatore divampa, la Luce si palesa.

Lui, il Guerriero, ora darà il colpo di grazia all’oscuro mettendo definitiva fine al vecchio paradigma e lo farà con gran fragore.

Ecco che sentiremo di scontri forti.
Un uomo farà rivelazioni sconvolgenti.
Antichi misteri verranno a galla e nulla si potrà per celarli ancora.
La terra tremerà sempre più forte.
Le genti si scuoteranno e comprenderanno, taluni si dilanieranno, altri si illumineranno.
Il mare si alzerà coprendo tratti di terra e scoprendone di antiche che al calore del sole si riattiveranno.

Si deve essere preparati, pronti, forti. Non perché stiamo andando incontro a qualcosa di orrendo ma perché attraverso tutto ciò che sta per succedere sarà richiesto ad ognuno di esserci e di crederci, di trovare dentro la Forza e la caparbietà di farcela.

La fine segna l’inizio. Nulla è da temere se si mantiene salda la fede; nulla tocca una Fiamma Divina che arde.
Siate impavidi!

Non servirà attaccarsi alla materia perché a breve tutto sarà portato via, l’inutile, l’illusorio e il falso non salveranno dalla forza dell’Energia che giunge a manifestare il Compimento del Piano Divino.

Il succedersi degli eventi saranno rapidi, sarà necessaria grande attenzione, siate vigili e presenti a voi stessi.
Questo viene richiesto adesso.

Il marcio cadrà, spostatevi se non volete essere trascinati da esso.

Il Nuovo Mondo è pronto ad emergere.

Con Forza, Coraggio e Fede.

Siate Luce!

Stefania Ricceri

LA SOTTILE LINEA DI CONFINE

Diamoci una bella botta di VERITÁ!

Resteremo, resterete, resteranno in pochi.

Lo asserisco da un po’ ormai, credo più di un anno, con il passare del tempo non posso far altro che confermare la veridicità di questo concetto… concetto che non piace perché scomodo; già, l’idea di non farcela può essere dilaniante.
Eppure é cosí, basta guardarsi intorno per accorgersene e senza nemmeno troppa attenzione perché dai, parliamoci chiaro, é tutto sotto i nostri occhi in modo lampante.
Va così perché ancora si presta maggiore attenzione alla bruttura anziché alla bellezza, appare scontata è semplice, non colpisce. Invece litigi, notizie di guerra, morte, distruzione… quelle sí che colpiscono. Piace più pensare che siamo avvelenati dalle scie chimiche, dal governo, dal sistema corrotto che ci vuole sterminare. Fa più notizia quando qualcuno sta male, già, perché stare bene non pare essere di così grande interesse.
Si, certo, mi direte che tutti si aspira al benessere, alla serenità, alla pace, solo che poi, nei fatti, si parla perlopiú dei problemi, ci si lamenta, si riflette su eventuali tattiche per colpire e distruggere se stessi e il prossimo.
Allora dove sta l’attenzione per la maggiore, da cosa ci si fa risucchiare?
Dalla paura, dalla rabbia, dalla frustrazione, dal senso di inadeguatezza.

Resteremo, resterete, resteranno in pochi, SÍ, lo ribadisco.

É difficile scegliere di essere felici, di cambiare, di stare bene; così ci si siede comodi su cumuli di melma perché “tanto non sono solo poche persone che possono cambiare il mondo”. E allora non risulta interessante nemmeno tentare e si guarda chi ci prova con occhio critico e pensando che quelli lí sono solo poveri pazzi illusi.
Diciamo la VERITÀ una volta tanto, stare male fa comodo perché per cambiare ci si deve impegnare e si deve fare qualcosa di nettamente diverso. Di altamente scomodo.
Poi si parla spesso di pecore, quelle nere sono ancora poche.
Basti pensare al fatto che ci si sofferma ancora troppo spesso alle apparenze, si guarda fuori senza osservare dentro… ma sí dai, però alla vista é gradevole che importa se dentro é marcio!
Ci si fa attirare da numeri farlocchi, ormai pure i “mi piace” alle pagine fan si comprano quindi é facile perdere la sostanza delle cose. Se il numero é grande la cosa funziona alla grande quindi é giusto seguirla… ma ne siete sicuri?
Il discernimento sta andando a farsi benedire e le masse continuano a seguire le mode, il calcio, i “mi piace” comprati, le telenovelas, le diete in cui perdi 50 kg in due settimane, ci si fa un bel selfie photoshoppato con il bacio perché fa tendenza e passa tutto.
Pochi cercano davvero di distinguersi.
Quindi sí, beati quei pochi che ci provano perché sicuramente riusciranno e, passati questi giorni di fermo, di certo, spiccheranno il volo mossi dall’intenzione creativa che spinge per emergere e risplendere. Beati quelli che si sforzano di fare le cose in modo diverso, quelli che si guardano dentro e fanno amicizia con i propri demoni, beati loro perché lungo questa sottile linea di confine, stanno imparando a restare in equilibrio e soprattutto a non temere più il vuoto.
Queste non sono le pecore nere, sono i pionieri del Nuovo Mondo.
Resteremo, resterete, resteranno in pochi… e tutti gli altri?
Resteranno attaccati alle apparenze.

Con Forza, Coraggio e Fede.

Siate Luce!

Stefania Ricceri