PERDITI, MA NON TI PERDERE

Perditi, sí, lasciati travolgere da quest’onda anomala che toglie il fiato, che ti sconvolge e ti disorienta.
Lascia che ti spogli di tutto e ti lasci inerme di fronte la grande luce.
Perditi, sì, fatti strappare via ogni fardello, irrisolto, interrogativo; abbandonati al flusso che attraverso il disagio risana e rinvigorisce.
Perditi abbandonandoti al fuoco che in te e da te divampa per illuminarti, quel fuoco antico che nel riaccendersi ti porta indietro, sì, ma per spingerti poi avanti.
Perditi dunque… perditi nel flusso senza titubanza, senza timore, senza nostalgia.
Perditi.
Perditi senza opposizione e senza forza, senza resistenza e senza frustrazione, altrimenti ti perderai negli abissi oscuri che ti spingeranno in un basso così basso che non ti consentirà di trovare più risalita.
Perditi sì, fluisci e sguazza nell’onda rigeneratrice che riattiva il canto antico della tua essenza che ora, attraverso il fuoco Sacro, riprende vigore espandendo ogni particella divina insita in te.
Lasciati cogliere da questa calda luce e perditi in essa, solo così ti ritroverai e manifesterai ciò che sei; Fiamma Divina che arde e splende.
Perditi, sì!

Con Forza, Coraggio e Fede.

Siate Luce!

Stefania Ricceri

OPPORTUNITÀ E CAMBIAMENTO. RESTEREMO, RESTERETE, RESTERANNO IN POCHI.

Chiari segni si manifestano, il punto non é questo però.
Se un segno di manifesta ognuno lo coglie secondo il proprio grado di consapevolezza, il margine di razionalità e la predisposizione all’ascolto e osservazione.
Un segno di per se non é niente, ciò che fa la differenza é chi lo riceve.
Ora, hai voglia a dire che ci sono grandi segni di cambiamento, ognuno li percepisce a proprio modo e nell’osservazione si colgono le differenze, ecco che avviene così una sorta di selezione. Una selezione naturale che nulla toglie a nessuno, semplicemente porta a capire chi siamo, dove siamo, cosa vogliamo essere e dove vogliamo andare.

Questo sta accadendo.

Succede anche che, comprendendo questi fattori, si scelga di agire o di non fare nulla soffermandosi in un pantano crescente che alla lunga logora.
Le sfumature si moltiplicano velocemente, non c’è più bianco o nero, si è formata un’ampia tavolozza di colori che possiamo definire in un solo modo: OPPORTUNITÀ!

Queste talvolta si presentano come incontri, proposte, situazioni improvvise, il più delle volte però arrivano mostrandoci aspetti di noi o situazioni che non ci piacciono invitandoci ad affrontarle per apportare cambiamento.
Eppure quante volte é accaduto che abbiamo rifiutato di guardare ed affrontare? Innumerevoli!
Ora però che la via si é fatta stretta e le sfumature si palesano, siamo costretti a lasciare andare fardelli, affrontare nodi da districare per agevolare il passaggio, mutare forma per adattarci alla nuova condizione… condizione che non produce attrito bensì libera e svuota, ritempra e illumina.
Il fatto che questo processo si percepisca come difficile é perchè ancora si oppone resistenza e ci si irrigidisce credendo di poter passare dalla via stretta comunque, convinti, illusoriamente, di trovare alla fine dello stesso le medesime situazioni riparate e sanificate.

Lo ribadisco: resteremo, resterete, resteranno in pochi.

Non perché ci sia una qualche maledizione su alcuni e benedizione su altri, anche questo è farlocco.
I segni ci invitano al cambiamento offrendoci opportunità che sta a noi e solo a noi cogliere e affrontare, perché “cambiamento” significa modificare, rimuovere o aggiungere l’ordine dei fattori ottenendo risultati diversi e la verità è che non tutti sono disposti a farlo.
Cambiare significa modificare sostanza e forma, utilizzare ingredienti diversi e liberarsi di parti ormai inutili al fine di consentire alla Fiamma Divina, PRESENTE IN OGNUNO DI NOI, di aprire la via verso la piena realizzazione del cammino.
Tutto questo sta accadendo ORA, il tempo scorre inesorabile e non ne resta molto per cogliere l’opportunità e cambiare.

Con Forza, Coraggio e Fede.

Siate Luce!

Stefania Ricceri

NOVEMBRE 2017: LA GRANDE RUOTA D’ORO PRENDE A GIRARE

La grande ruota d’oro prende a girare.
Un giro che va in crescendo e acquisisce velocità.
Al suolo schiaccia e al centro produce energia.
Al suolo lascia un segno di nuova germinazione.
Al centro produce nuova linfa.

Eccolo qua Novembre, dopo un Ottobre denso e lento, atto a spingerci negli abissi dell’essere costringendo ad osservare, ora apre uno spiraglio e la risalita produce consolidamento di consapevolezza.

Questo anno ci ha dato modo di affrontare grandi ombre portandoci, non sempre delicatamente, a vette altissime di piena luce e abissi oscuri colmi di ombre; una centrifuga fatta di poche pause che spesso non hanno lasciato tempo per riequilibrarsi, ma la sfida nell’anno del Nuovo Inizio é essenziale volgere all’integrità privi di maschere e fardelli, principalmente dentro e conseguentemente fuori.

La grande ruota d’oro prende a girare, ora che un grande lavoro é stato svolto, che i tratti da debellare sono nettamente diminuiti consentendoci di procedere davvero verso il Nuovo che s’insinua in crescendo, spronandoci a cambiare rotta e formare la nuova impronta, manifestando pienamente la Fiamma Divina presente in ognuno di noi.

Novembre dará il via concreto ad una serie di eventi di forte portata, un susseguirsi di scossoni interiori porteranno alla luce cose di noi che inizieranno a delineare il cammino che si intraprenderà a pieni passi nel 2018. Esteriormente il cielo e la terra continueranno a far parlare di se come diretta conseguenza e ci sarà richiesto di essere coraggiosi, temerari, di azzardare mosse, pensieri e azioni completamente diversi.
Ciò che sta per arrivare lascerà ognuno a bocca aperta spronando al fare, procedendo verso territori inesplorati, sperimentando cose così diverse e forti che impregneranno l’essere di una sola voglia: quella di andare avanti senza indugio e continuare ad avanzare verso direzioni che porteranno sempre più fuori dall’ordinario rendendo lo straordinario regola del cammino del Nuovo Essere che compie i suoi passi nel Nuovo Mondo avvolto da forme e colori mai visti e sperimentati prima.

Con Forza, Coraggio e Fede.

Siate Luce!

Stefania Ricceri

METAMORFOSI

Cosa sei?

Cosa senti?

Cosa vuoi?

Dove stai andando?

Domande che in questo momento non trovano risposta, si avverte che qualcosa sta cambiando, che non si è più quelli di prima, che dentro e fuori molto è diverso; eppure non si comprende bene quale sia la forma, il contenuto, la direzione.

Che si fa?

Si sta!

Si sta, consapevolmente, lasciando vagare i punti interrogativi senza dargli per forza una connotazione.

Ciò che sta avvenendo in ognuno è una metamorfosi profonda e incisiva, qualcosa dal quale indietro non si torna. Un viaggio di sola andata per cui non si comprende ancora bene quale sia la destinazione; o perlomeno, l’unica cosa certa è che la destinazione è CAMBIAMENTO.

METAMORFOSI:
Nella mitologia classica, nelle fiabe, in opere letterarie, trasformazione soprannaturale di un essere o di un oggetto in un altro di diversa natura.
Mutamento, cambiamento radicale nella forma e nella struttura, di un organismo vivente nelle varie fasi del suo sviluppo.

Stiamo attraversando il delicato passaggio verso un divenire ancora sconosciuto che disorienta e centrifuga. Eppure va tutto bene, questo è chiaro segno di grandi cambiamenti in arrivo, tutto ciò che in questi giorni si muove lento, pesante, denso, sta in qualche modo prendendo la rincorsa verso un lancio che toglierà il fiato e farà salire alle stelle l’adrenalina.
Lungo questo tratto sta accadendo qualcosa di così profondo e impattante che sentirsi confusi è il minimo.

Al Nuovo che è già qui e che nel suo giocare a nascondino sta preparando per ognuno di noi grandi sorprese.

Dopo un ottobre fitto, lento e pesante andiamo alla volta di novembre, periodo che aprirà le danze verso mete inimmaginate e situazioni esplosive.

Le radici affondando nella terra, le estremità salgono al cielo mentre nel centro il congiungersi delle energie manifesta la Fiamma Divina affinché realizzi la sua missione.

Con Forza, Coraggio e Fede.

Siate Luce!

Stefania Ricceri

CAMBIA, ACCETTA LA SFIDA!

Quello che stiamo attraversando non è il tempo finale bensì il Nuovo Inizio.
No, non è una frase fatta, retorica o roba farlocca; siamo davvero nel Nuovo Inizio.
Non sembra?
Può essere… può essere, perché si è così presi dagli orrori e dalle apparenze che le cose appaiono andare in peggio. L’impressione senza osservazione porta a credere che dal peggio non si esca, che nel ripetersi degli eventi si sprofondi sempre più.

Impressione: .
Qualsiasi forma di esperienza conoscitiva o emotiva, in quanto capace di suscitare una reazione anche intensa, ma sempre soggettiva o provvisoria.

Osservazione: Attenzione intesa all’ottenimento di una visione completa e dettagliata.

Sta avvenendo che ognuno di noi è di fronte un bivio; da un lato tutto ciò che si conosce, dall’altro tutto ciò che sprona a formare la Nuova Impronta.

Ora, se ci si sofferma sull’impressione il circolo vizioso si ripete senza sosta portando periodicamente allo sperimentare le medesime esperienze seppur con sfumature differenti. Se all’impressione si coglie l’input e si inizia ad osservare, si comprende che qualcosa non quadra e che per andare oltre e non perpetuare nel circolo vizioso qualcosa deve mutare.

Qualcosa deve mutare!

Eccola qui l’ultima grande sfida!

Già, direte, “possibile che ci sia sempre una sfida da affrontare e superare”?!?

Sì!

Sì, perché dobbiamo raggiungere uno stato dell’essere privo di ego, controllo, ripetitività erronea, privo di paura… già, la grande paura… la paura di cambiare!

Perché è così, parliamoci chiaro, fa più comodo stare male e lamentarsi, prostrarsi e disperarsi, angosciarsi e crogiolarsi che tirarsi su le maniche, fisicamente, spiritualmente e SCEGLIERE, prendendosi piena e totale responsabilità, di cambiare le cose.
Si, perché preferiamo lamentarci che decidere fermamente di CAMBIARE. Le mie non sono parole a vanvera è semplice constatazione dei fatti.. i fatti, quelli che in molti continuate a vedere mentre vi lamentante che le cose vanno sempre peggio perché non avete un briciolo di fede e volontà. I fatti, quelli che vi ostinate a sottolineare perché tirare su le maniche e andare incontro a qualcosa di Nuovo e sconosciuto vi spaventa terribilmente. Senza comprendere che proprio quel Nuovo e quello sconosciuto sono la salvezza a cui tanto anelate.

Vuoi stare bene?
CAMBIA!
Vuoi essere felice?
CAMBIA!
Vuoi amare davvero?
CAMBIA!
Vuoi raggiungere la pace dentro?
CAMBIA!!!!

Cambia pensieri, modula la frequenza, osserva i modi in cui le cose avvengono, osserva la loro ripetitività, la modalità con cui ti spingono sempre più giù mentre ti disperi perché vuoi stare bene ma ti piace soffrire perché non hai voglia di tirarti su le maniche e prendere quel sentiero che non conosci.

Fino a che non si cambierà tutto resterà invariato avariandosi sempre più.

Le energie, il cosmo, stanno spronando ognuno di noi a CAMBIARE, lo so che si sente, che si avverte, perché il Nuovo è qui, non si parla più di qualcosa che verrà, il Nuovo è qui, adesso, oggi, ora!

Tutti noi siamo spronati, attraverso il ripetersi delle esperienze ad osservare e cambiare, adesso che le maschere sono cadute questo sbatte in faccia e turba, lo so, adesso vediamo l’inghippo che manifesta la ripetizione e l’errore; adesso per procedere si deve CAMBIARE.

Dunque si deve lavorare sull’ego che produce smania di controllo, di paura per l’incognita, lavorare sulla comodità.

Impariamo a stare scomodi!

Che poi cos’è “scomodo” se non il fatto di iniziare a fare le cose in modo diverso. Ora siamo spronati a seguire l’onda Nuova, se continuiamo a tenerci sugli scogli come cozze il mare ci travolgerà e ci distruggerà, ma anche in questo caso, il cattivo della situazione non è il mare, siamo noi che ci ostiniamo a non voler affrontare il nodo e CAMBIARE!

Se farà male smettere di dare ascolto all’ego?
Si, tremendamente, eppure non c’è altra via perché la Fiamma Divina ora avverte il richiamo e, con noi o senza di noi, adesso emerge e se non glielo permettiamo ci farà implodere disintegrandoci.
Ecco perché dico sempre “resterete, resteremo, resteranno in pochi”.

Accettiamo la sfida, scegliamo consapevolmente di avvertire la sofferenza dell’ego mentre la Fiamma Divina ci indica la via sconosciuta.

Rieduchiamoci a risplendere.

Noi non siamo cozze, noi siamo esseri in divenire che adesso devono espletare pienamente la missione per cui sono arrivate qui.
In vista di tutti gli accadimenti in arrivo consentiamo alla Fiamma Divina di illuminare la via e affidiamoci a lei che è in noi, che è noi; tiriamoci su le maniche perché quando questo periodo di accettazione, rieducazione e calibrazione sarà terminato grandi cose ci attendono.

Con Forza, Coraggio e Fede.

Siate Luce!

Stefania Ricceri

 

19 OTTOBRE – LUNA NUOVA IN BILANCIA – LA TRASFORMAZIONE MANIFESTA LA VIA. FIAMMA DIVINA, CRISTIANO ROGANTI

Dal buio nasce la Grande Luce, solo scendendo in profondità si potrà scorgere la chiarezza; solo così il seme prende a germinare.

Nel sottosuolo qualcosa fermenta, non si vede, non si sente, eppure é lí che acquisisce forma e forza così da emergere per palesarsi ed esistere.

Le energie della terra nel sospendere producono radicamento, quelle del cielo nell’alimentare producono linfa.

Una grande trasformazione é in atto, silente e profonda, consente di abbandonare le apparenze lasciando spazio solo all’essenza che ora prepotente vuole emerge per esprimersi appieno senza più scendere a compromessi, senza più ipocrisie; solo verità.

La verità ci renderà liberi, nessun timore, il tempo é giunto, ora la Fiamma Divina chiama.
Il cammino sta mostrando la via.

Siamo pronti a rispondere?

 

Gli Dei ci parlano!
la fiamma illumina, la luce veglia, tutto avanza.

Il Sole in bilancia, segno della relazione e della giustizia, si congiunge a Mercurio, a Giove ed alla Luna che diventa nuova in opposizione ad Urano in ariete. Plutone, l’angelo ribelle è quadrato alla Luna. La Venere anch’essa é in bilancia…in poche parole, una vera e propria rivolunione! Dall’imprevedibilità, alla centratura. Una nuova opportunità di allineamento e calibrazione.

Dall’istinto all’intelletto, dall’intuizione alla chiara visione. Le energie della bilancia sono davanti ai nostri occhi. Preparatevi quindi a cogliere tutto ciò che di meglio stà per apparire. Il velo è sceso e gli altarini son già crollati.

L’onda del nuovo irrompe e infrange sul passato. Danza la dea Luna, ad incontrare il dio Sole in bilancia. Sale l’Angelo ribelle a stimolar le emozioni, scende l’Arcangelo a trafiggere oscurità. Nuova linfa è alle porte, Giove si espande, il disegno è oramai rivelato, il nuovo è stabilito, ed ecco la Verità che impera a nutrir nuova energia! Hermes ci parla, nuovi messaggi alle nostre menti e nuovi codici ai nostri cuori.
Schiere di luce al servizio della nostra anima, ci aiuteranno a deporre il miglior seme nel cuore della terra a frutto dell’albero della nostra vita!

La Nuova Luna del 19 ottobre cade nel segno della Bilancia e chiamerà tutti noi a trovare l’equilibrio nelle nostre vite. Trasformazione, rigenerazione e radicamento stanno avvenendo. Direzione e visione nell’Anima del Nuovo mondo.
Sole e Luna sprigioneranno attraverso la loro simbolica unione in bilancia, un nuovo ordine nel sacro, eterno propulsore della nostra intima evoluzione.
I simboli ci parlano, le prove a volte anche dure che in questi giorni accadranno, ci esorteranno appunto a risvegliarci tramite la ricerca “dell’equilibrio” nella nostra routine, nel nostro cuore e nella nostra mente.

Mentre la Luna vuole appartenere, cerca confort, dipendenza ed effusione, Afrodite, è invece la scelta! cioè la Venere in bilancia di questi giorni, la cosiddetta Dea alchemica, la Dea dell’amore, della bellezza e del piacere. Lei non fa nulla per essere amata come la Luna, ma incarna l’amore stesso. L’amore e la relazione che da gioia agli altri e a se stessi senza dipendenza, ma intriso di autostima e di valore personale.
Una miscela sincronica e unica nel suo genere, dove l’amore della madre Luna e del padre Sole, uniti nella cosiddetta Luna nuova, avranno a detonare cambiamento. Pianeti che si fonderanno come una vera e propria fissione nucleare dentro ognuno di noi, a generare l’onda della nostra vita.

Qualsiasi cosa stia accadendo, lasciatela quindi agire, non reagite.
Contrapposizione e riallineamento saranno quindi la normalità.
L’equilibrio, non vuole sforzo, ma risonanza e scelta, a portar via ciò che non ci servirà più.
Lasciate che Anima e Animus si fondano dentro ognuno di noi, a creare eventi in armonia con la nostra luce divina, nella fiamma eterna della nostra Anima!

Ad alcuni sembrerà che qualcosa stia portando via, ad altri lasciando entrare, ma in entrami i casi, non sarà altro che il nuovo alle porte. Normale per alcuni sarà la sensazione di dispersione, segno chiaro che l’equilibrio della bilancia è necessario.
Pazienza e perseveranza porranno con il disvelarsi di questa nuova sorpresa, semi e frutti tangibili nel tempo a radicare i nostri Ideali, Lavori e Progetti di vita.

Ogni reazione sarà quindi vana all’amore sovrano.
Luce e ombra danzeranno come lucciole nella notte dell’anima, affichè questa Luna spigioni tutta la sua vera potenzialità. Tutte le Lune nuove rappresentano momenti di vitale importanza, a piantare nuovi semi e stabilire nuove idee o progetti per il futuro.

Siate quindi fiduciosi.

Wu Wei, direbbero i taoisti, “azione senza azione”, accettazione delle trasformazioni della natura senza combatterle, per lasciar che accada solo ciò che il disegno divino in accordo con la nostra anima ci riserva senza alcuna interferenza del nostro Ego.

Una potente Luna Nuova.

Siate amore.

Con Forza, Coraggio e Fede.

Siate Luce!

Stefania Ricceri, Cristiano Roganti

 

IL RICHIAMO DEL COSMO – IL FUTURO PROSSIMO

Laddove la distruzione sembra essere sovrana qualcosa sta accadendo, sembra invisibile, impalpabile, eppure c’è e presto si manifesterà concretamente.

Mentre la follia dilaga rumorosamente, nel silenzio, un’altra cosa prende sempre più piede:

La NUOVA ENERGIA

Questo tempo sta espandendo le coscienze di molti, la dura prova sembra infinita e taluni non resisteranno alla pressione della nuova energia che si farà sempre più impattante, per questo eventi estremi saranno sempre più estremi, ma parallelamente e in contemporanea la spinta a mutare induce l’essere a compiere il proprio cammino.

Ognuno di noi ha un dono e una missione.

Nei vari punti del pianeta ci stiamo ritrovando e, poco a poco, radunando.

Quando sarà il momento vedremo tante cose…

Arriverà il giorno, presto, in cui i Portatori della Fiaccola siederanno ad una grande tavola destreggiandosi e organizzando.
Il tavolo sarà rotondo con al centro un grande fuoco.
Ci saranno collegamenti con altre terre del pianeta e con altri pianeti.
Si sta creando una rete d’oro che circonderà la terra e sarà collegata al cosmo.

Ogni portatore della Fiaccola si troverà al posto giusto, ognuno di essi sta ricevendo un richiamo e ognuno di essi si posizionerà nel luogo prescelto originariamente.

Al momento attuale si vive una sorta di morsa che porta ad espandere i propri doni.
Ci stiamo preparando perché il momento sta arrivando; qui, in questa vita, qui, in questo mondo.

Dislocate in particolari punti del pianeta nasceranno delle cittadelle
e ognuna avrà un portatore della Fiaccola.

Lo sento forte in questi giorni, il tempo é davvero prossimo.

Nasceranno luoghi meravigliosi.
Non solo morte e distruzione.
Tutto sarà simultaneo.

Ogni cittadella avrà un ingresso particolare. Una specie di porta oltre la quale si incontrerà una Terra Nuova abitata da individui guidati e protetti dai Portatori della Fiaccola.

Questa cosa la sto comprendendo bene qua.
So che questo posto é uno dei luoghi prescelti, ne sono sicura e so che ci sono altri posti prescelti che, apparentemente normali a occhi inconsapevoli, stanno richiamando a se gruppi di persone con grandi doni che comporranno le cittadelle.

Guaritori, insegnanti, astrologi, sensitivi, veggenti, agricoltori, ingegneri, architetti, costruttori, falegnami, carpentieri, calzolai, artisti, erboristi, medici, musicisti e molto altro.

Ognuno avrà grandi compiti e sopratutto saranno mossi dal divampare della Nuova Energia che sta avvolgendoci in crescendo proveniente dal cosmo alimentando la Fiamma Divina.
Si creerá un equilibrio perfetto e nel giro di breve tempo queste cittadelle si espanderanno accogliendo chi sarà pronto a varcare la soglia incandescente.

No, non guardate lontano perché non lo é.

Con Forza, Coraggio e Fede.

Siate Luce!

Stefania Ricceri