SETTEMBRE 2018 – LA DIREZIONE È PRESA, ORA INIZIA IL CONCRETO E IL TANGIBILE

Lungo il procedere, da inizio 2018, abbiamo attraversato momenti di estrema intensità, anche molto forti, che hanno, senza mezzi termini, portato a scelte, anche drastiche, utili però per il divenire affinché il proseguo potesse risultare scevro da fardelli inutili e limitanti. Abbiamo visto legami tagliati, cambiato lavori, casa, amici, condizioni, città, nazioni; abbiamo avvertito a tratti tristezza e smarrimento, ma con la profonda consapevolezza che ogni passo era indispensabile per l’instaurarsi del nuovo equilibrio affinché si potesse iniziare a guardare alla vita con occhi nuovi e una tempra nuova. 

Abbiamo poi debellato molti condizionamenti farlocchi e illusori iniziando a sentire una nuova modalità instaurarsi, abbiamo sperimentato e cambiato, ancora e ancora, direzione, in cerca di un tesoro immaginario che potesse farci sentire bene, e alla fine, quel tesoro è risultato non essere poi così immaginario, quel tesoro è la direzione.

Dunque dopo aver ideato, sperato, progettato, effettuato, formulato, incontrato, imprecato anche, lasciato andare e seminato, ecco il tempo della raccolta; l’azione oltre l’azione.

Da qui ai prossimi due mesi tutto avrà a che fare con la terra, la materia che si manifesta, oltre l’intenzione, la volontà, il coraggio, la fede, la forza dentro. Parlo dunque di pratica diretta che induce al movimento, accurato e fluido, movimento armonioso, che richiede centratura, presenza, equilibrio; determinazione che non contempla più dubbi, titubanze, timori. Da qui ne consegue l’Emergere dell’Essere impavido, tenace, appassionato; mosso dalla Fiamma Divina, appieno e senza tentennamenti. 

Tutto ciò che è stato progettato, ideato, desiderato, ora bussa alla nostra porta divenendo tangibile.

La nuova vibrazione prosegue con il suo intensificarsi e la corsa prende velocità, osserviamo, nel salire dell’adrenalina, quali sono state le nostre scelte, quale posizione abbiamo assunto e se la prospettiva è ampia così da permetterci di muoverci spediti e fluidi, perché ora ogni tocco dev’essere diretto e deciso. 

Il setaccio ha terminato il suo movimento, cosa resta in superficie?

Nel frattempo il cosmo continua ad emettere particelle nuove che forgiano e preparano l’Essere in crescendo, a livello interiore, per ciò che sta accadendo e accadrà. Come detto sopra, tutto avrà a che fare con la terra e il nostro pianeta ne è la massima rappresentazione, dunque il processo di compimento della sua nuova forma avanza senza sosta, cosa importante è fluire in esso mantenendosi centrati e presenti, connessi, così da non farsi travolgere dagli eventi al fine di divenire, formando concretamente la nuova impronta del nuovo essere nel nuovo mondo. 

Che i moti esterni non scalfiscano l’Essenza, che il procedere risulti tenace e impavido, la direzione ora è segnata, il tesoro scoperto. 

Siete pronti?

… E da pochi diverremo molti e molti e molti.

Con Forza, Coraggio e Fede.

Siate Luce!

Stefania Ricceri

Per una consulenza o se vuoi informazioni per aderire a “FUORI PROGRAMMA” che si terrà qui a Nerja, Spagna, dal 7 al 14 Novembre, contattami direttamente con un messaggio su WhatsApp: +34695041936

Se vuoi venire a Monselice (PD), il 23 e il 24 Novembre, incontrerai me e Roberto Numa, ti parleremo “DA CUORE A CUORE”

Al seguente link trovi l’articolo di presentazione all’evento:

https://fiammadivina.com/tag/da-cuore-a-cuore/

Per il programma completo, prenotazioni e maggiori informazioni puoi contattare Francesca Menato che si occupa dell’organizzazione a questo numero: +393486375495, oppure me direttamente sulla posta privata della pagina fan Facebook o con un messaggio su WhatsApp: +34695041936

Se lo desideri mi trovi anche su Facebook:

https://m.facebook.com/espressionestrosa

https://m.facebook.com/fiammadivina

Se stai considerando di aderire a 

“FUORI PROGRAMMA” puoi aggiungerti al gruppo Facebook:

https://m.facebook.com/groups/409501256168435

Per visionare foto di Nerja e degli appartamenti in cui sarete ospitati:

https://m.facebook.com/elsoldenerja

SIAMO PROSSIMI AL CULMINE DEL COMPIMENTO DEL NUOVO MONDO

Quell’elica che fuoriesce dalla terra e si connette al cosmo assorbendo nuova vibrazione non appartiene solo alla terra in se. L’elica è anche in noi e sta rinvigorendosi di nuovi codici che vanno a riattivare la sacralità che siamo fondendoci nel tutto. 

Una serie numerica che riceviamo come onde alimenta la Fiamma Divina, questa si espande e pressa quello strato ultimo fatto di paure, regole preconfezionate, limitazioni fuorvianti, apparenze e ipocrisie, come un bambino che nel nutrirsi cresce e muta nel suo aspetto sviluppando continuamente una forma nuova.

Da dentro il processo trasformante ora ha raggiunto il suo culmine e abbatte le barriere spezzandole senza sosta. 

Il culmine della nuova forma che sta compiendosi va a palesare in crescendo parti di Essenza; affinché questo processo si completi l’osservanza mostra nuovi scorci interiori ricalibrati su nuovo equilibrio.

Mano a mano che parti si spaccano la forza della luce aumenta portando simultaneamente all’accrescimento della Fiamma Divina e la spaccatura dei residui limitanti. 

L’Essere volge a manifestare pura luce e lo stesso vale per il pianeta che lo ospita. 

Da prima la preparazione interiore che presenta manifestazioni esteriori, in successione il completamento del compimento della nuova terra che produrrà mutazione nel suolo calpestabile e navigabile. 

Quella che si può definire preparazione interiore sta per terminare, il cosmo richiede all’Essenza di essere pronta per affrontare il passo successivo con ardore, coraggio, passione, presenza, forza, fede. Doti indispensabili per l’Essere in divenire che va formando la Nuova Impronta nel Nuovo Mondo.

Nuovo Mondo che muoverà e smuoverà mari, monti e pianure. 

Da qui ne consegue che l’Essere, forgiato nella sua vibrazione, percorre il cammino con prontezza e agilità laddove il suolo presenta mutamento senza farsi fuorviare da timori e limitazioni dati dalla mente fluendo pienamente nel divenire dell’esistenza cosmica. 

I nostri occhi stanno vedendo e vedranno lunghe linee di fuoco che cancelleranno divisioni, venti che sposteranno orizzonti, mari che scopriranno antichi tratti di terra, voragini che collegheranno con il fulcro delle realtà sottostanti. 

Siamo portati alla coesistenza, alla contemporaneità, non più confini ma spazi illimitati che si riunificano amplificando la connessione.

Questa non è devastazione, questo è la Sacralità e la Bellezza che riemergono in ogni sua parte. 

Siamo prossimi al culmine, brindiamo alla vita che ci rende privilegiati nell’esistere su questo piano prezioso ed unico qui, ora, adesso. 

… E da pochi diverremo molti e molti e molti.

Con Forza, Coraggio e Fede.

Siate Luce!

Stefania Ricceri

Per una consulenza o se vuoi informazioni per aderire a “FUORI PROGRAMMA” che si terrà qui a Nerja, Spagna, dal 7 al 14 Novembre, contattami direttamente con un messaggio su WhatsApp: +34695041936

Se lo desideri seguimi anche su Facebook:

https://m.facebook.com/espressionestrosa

https://m.facebook.com/fiammadivina

Se stai considerando di aderire a 

“FUORI PROGRAMMA” puoi aggiungerti al gruppo Facebook:

https://m.facebook.com/groups/409501256168435

Per visionare foto di Nerja e degli appartamenti in cui sarete ospitati:

https://m.facebook.com/elsoldenerja

LA SACRALITÀ E LA BELLEZZA

Ho già scritto di contemporaneità, dell’intensificarsi, della Nuova Vibrazione e dell’Essenza che, nell’emergere, consente di osservare, consapevolizzare, sentire e sperimentare cose fuori dall’ordinario. 

Le cose non sono come sembrano. 

Accorgiti!

Cosa c’è dentro quel contorno che ti colpisce tanto?

Vai oltre ciò che vedi d’impatto, non soffermarti sulla bordatura.

Lo so che sembra una cosa statica e che, all’apparenza, stando fermi, si ha l’impressione che non tocchi, solo che quella bordatura, quella spirale, non é statica, essa vive e si muove e ci sta venendo incontro, che lo si voglia o no. Non lo dico per fomentare timori, anzi, il mio é un invito a lasciare che sia, ad abbandonare davvero ogni resistenza perché resistere crea attrito e l’attrito produce dolore e questo porta a star male, fisicamente ed emotivamente;  per quanto sia indiscutibile che alla luce di quanto sta avvenendo é assolutamente normale che il corpo possa faticare un poco nell’assimilare quanto sta accadendo e lo stesso vale per l’aspetto emotivo; ma é rimanendo consapevoli che ogni cosa si attenua e si attraversa con il giusto spirito, senza lagnarsi e senza vedere tutto nero, anche perché nero non é.

Sí, stanno accadendo e accadranno molte cose, anche forti, ma é dentro che é importante osservare, ascoltare e SENTIRE in quanto é proprio lì che il più avviene, il resto, il fuori, é conseguenza di qualcosa che non si può evitare, il cosmo emette segnali che la terra riceve e la natura risponde producendo così ciò che i nostri occhi iniziano a vedere e vedranno. Ma se dentro vi é presenza, armonia, quiete, forza, coraggio e prontezza, ogni cosa va da se. Sottolineo che per prontezza non intendo l’essere pronti a quanto avviene, intendo la prontezza nell’osservare, accorgersi e agire in modo equilibrato e congruo a quanto accade, anche perché quanto accade é assolutamente foriero di Bellezza.

É a quella che stiamo andando incontro ed é importante imprimerselo  dentro sviluppando assoluta Fede nel fatto che va tutto bene e che la Bellezza e la Sacralità stanno solo riprendendo il posto che le spetta e noi con essa.

Per chi mi segue anche attraverso Facebook e magari ha letto quanto ho scritto oggi in un post, sottolineo che questo articolo è stato scritto un paio di giorni fa e che prestissimo ne scriverò uno nuovo e farò la diretta, dunque questo non è pertinente a quanto pubblicato nel pomeriggio sul social. 

… E da pochi diverremo molti e molti e molti.

Con Forza, Coraggio e Fede.

Siate Luce!

Stefania Ricceri

Per una consulenza o se vuoi informazioni per aderire a “FUORI PROGRAMMA” che si terrà qui a Nerja, Spagna, dal 7 al 14 Novembre, contattami direttamente con un messaggio su WhatsApp: +34695041936

Se lo desideri seguimi anche su Facebook:

https://m.facebook.com/espressionestrosa

https://m.facebook.com/fiammadivina

Se stai considerando di aderire a 

“FUORI PROGRAMMA” puoi aggiungerti al gruppo Facebook:

https://m.facebook.com/groups/409501256168435

Per visionare foto di Nerja e degli appartamenti in cui sarete ospitati:

https://m.facebook.com/elsoldenerja

L’ANTICA BUSSOLA DONA FORMA AL NUOVO MONDO.

Il cielo vibra e canta, colori parlano del mutamento, il cosmo nella sua danza é pronto all’ultimo passo.

E sul mondo la griglia si apre, contorni color platino inebriano la vista; lo spaccato scuro ne risalta la lucentezza e un vortice dal nucleo della terra la apre e si allarga fino ad abbracciare i pianeti.

Da dentro il vortice una grande bussola emerge, ha finiture che vengono da lontano, oro splendente, lavorazioni accurate raccontano di mani preziose che nell’ascolto del cielo hanno inciso simboli e particolari scritte. 

Geometrie si fondono e lettere si illuminano. Il tempo cessa di esistere, non più ieri, non più domani; solo ora.

Dalle fiamme risale il suono della sapienza antica che cancella ogni traccia di scorrevolezza temporale per palesare la coesistenza. Fuoco purificatorio che si placa nell’acqua dal quale germina la nuova vita che, a contatto con la terra, acquisisce forma che si alimenta di sacro alito. 

La bussola oscilla e con lei il suo grande ago che indica il procedere. Sullo stesso una moltitudine di individui, ella si muove seguendo la vibrazione che il cosmo emette e taluni cadono, altri si aggrappano, altri ancora assecondano. Mano a mano il grande ago si allarga rendendo più agevole lo stare.

Chi cade raggiunge un altro percorso, chi si aggrappa grida intimorito e chi asseconda osserva la meraviglia della vita che si manifesta. 

L’osservante SENTE il flusso, fluisce nell’oscillare.

Da ogni pianeta si forma un raggio che avvolge la terra cullandola e smuovendo maree; la bussola, ancora smuove il suo grande ago che va allargandosi fino a far scomparire indicazioni. 

D’improvviso l’oscillazione cessa. 

Non più nord, sud, est, ovest. 

Solo spazio infinito. 

Non più confini e definizione. 

Solo spazio infinito.

Coesistenza.

La vita si mostra in ogni forma.

Coesistenza.

L’espressione si manifesta in ogni forma.

Coesistenza.

In crescendo ogni cosa si unifica, una lingua universale si palesa.

La bussola si ritira nel vortice e il vortice nel nucleo. 

La vibrazione tocca il picco e resta tale fino al consolidarsi del Nuovo Equilibrio che la bussola stessa ha manifestato attraverso la nuova direzione che ha portato all’annullarsi dei confini e delle lateralitá. 

Nel conclamarsi del Nuovo Mondo il Nuovo Essere va e forma la Nuova Impronta su di un suolo morbido e portatore di Nuovi frutti. 

La caduta del tempo riformula lo stato che va creando la materia nuova attraverso l’antico che si amalgama al contemporaneo. 

Il Sacro riemerge.

… E da pochi diverremo molti e molti e molti.

Con Forza, Coraggio e Fede.

Siate Luce!

Stefania Ricceri

Per una consulenza o se vuoi informazioni per aderire a “FUORI PROGRAMMA” che si terrà qui a Nerja, Spagna, dal 12 al 19 Settembre, contattami direttamente con un messaggio su WhatsApp: +34695041936

Se lo desideri seguimi anche su Facebook:

https://m.facebook.com/espressionestrosa

https://m.facebook.com/fiammadivina

Questo il profilo Facebook di Donatella Marchioro, sarà presente con me in “FUORI PROGRAMMA”:

https://m.facebook.com/donatella.marchioro

Se stai considerando di aderire a 

“FUORI PROGRAMMA” puoi aggiungerti al gruppo Facebook:

https://m.facebook.com/groups/409501256168435

Per visionare foto di Nerja e degli appartamenti in cui sarete ospitati:

https://m.facebook.com/elsoldenerja

CONNETTITI ALLA SACRALITÀ CHE SEI

Verso cosa ci sta spingendo la Nuova Vibrazione?

Perché ti sta succedendo quel che ti sta succedendo?

Come stai sperimentando questo momento unico e straordinario?

Non sono la detentrice della verità, ma sono la detentrice di messaggi che quella verità la manifestano e per cui ognuno ne trae conclusioni, interiori dell’Essere o mentali poco importa, tanto il cammino fa si che si vada tutti nella stessa direzione, non fa differenza se alcuni arrivano prima e altri dopo.

A questo punto tutto scivola e ciò che apparentemente sembrava avere valore diviene superfluo. 

A questo punto nel riscoprire l’essenziale, acquisisce brillantezza ciò che volge al ristabilire il Sacro contatto da cui riemerge quel diamante che nel risplendere palesa la grande Luce.

Ognuno è chiamato, adesso, ad esplicare ciò per cui è qua, ognuno è chiamato, adesso, a manifestare ciò che È al fine di espandere e propagare la Materia Nuova nella materia. 

La separazione non esiste, così come la dualità a cui tanto vi piace restare attaccati; guardate al granello senza osservare l’insieme che il creato ci dona ogni giorno e in quel granello vi perdete ricercando in esso il tutto, quel tutto che solo nell’Insieme si può contemplare. 

È molto semplice se osservato da una prospettiva diversa. 

L’illusione della competizione e della paura non esistono nel Sacro Essere che è la Fiamma Divina, ciò che siamo è un’amalgama di parti infinite che ha creato la magnificenza che siamo e che ci circonda. 

La perfezione così come la intendete è un’illusione, la perfezione risiede nell’imperfetto che crea armonia, si forma sulle sfumature che compongono il disegno Sacro per il quale ancora vi perdete cercando risposte e formulando domande senza accorgervi che tutto è già qui e che le risposte, così come le domande, non servono.

I criteri si invertono, l’oscillazione avanza, la forma muta.

Le onde, quelle stesse onde di cui da giorni parlate e che tanto temete sono le stesse che cercate di combattere andandoci contro e continuando a sbattere senza accorgervi. Credete di dover fare chissà cosa o chissà che mentre non c’è niente da fare, da capire, da imparare, da studiare. 

Ora è richiesto solo di Essere.

Essere però spaventa quella parte di voi che sente la terra tremare sotto i piedi, la stessa terra che trema comunque e che vi chiede di connettervi alla Sacralità che siete. 

Essere spaventa quella parte di voi che si butta contro le onde e che vi sbatte urtandovi, le stesse onde che creano quel perpetuo moto che manifesta la vita e che vi chiede di affidarvi e di connettervi alla Sacralità che siete. 

Molti altri sono i fattori scatenanti che richiedono abbandono per cui continuate ad opporre resistenza che vi travolgono, portandovi allo stremo; almeno però allo stremo, finalmente, potete incontrare l’abbandono e lasciarvi cullare avendo così opportunità di connessione, con la Sacralità che siete.

La Sacralità che siete emerge, a prescindere, e adesso che il tempo così come lo concepite ha mutato il passo divenendo ondulatorio raccontate di sentirvi avvolti da qualcosa di sconosciuto che taluni avvertono come familiare da subito, altri se ne spaventano e con diffidenza se ne discostano, non vi accorgete però che non ci si può discostare, non più.

No, le cose non sono come sembrano,  parlate di “difficile”, “sofferto”, “tortuoso”, “angosciante” senza accorgervi che tutto questo è uno schema limitante al quale siete abituati, vi prostrate per un cambiamento stando comodi con la scusa che è difficile, che per stare bene bisogna prima soffrire, che è tutto in salita, che dovete purificarvi, che il nuovo c’è ma ci va ancora tempo… ebbene, queste sono tutte scuse che mettete avanti per non iniziare. 

Iniziare a VIVERE!

Sì, perché per iniziare a vivere ci vuole coraggio, Fede, determinazione, ci vuole un atto di volontà.

Iniziare vuol dire buttare via le scuse e prendere a fare piccoli passi, ma fare; perché il Nuovo è qui, so che lo sentite e non si ferma più ad aspettare, non andrà per le lunghe, non rallenterà il passo. Anzi!

Accorgetevi, fate in modo per davvero di non dover arrivare allo stremo per iniziare a fluire nella Bellezza della vita. Non lo dico perché così facendo vi perderete definitivamente, nessuno si perde, come detto al principio, lo ribadisco, il cammino fa si che si vada tutti nella stessa direzione. 

Basta solo un poco di coraggio e scegliere, consapevolmente, di smettere di sopravvivere e iniziare.

Iniziare a VIVERE!

Qui, ora, adesso, perché ciò che sta accadendo ci invita alla presenza attiva e manifesta. 

Ciò che deve cadere cadrà, ciò che deve essere sommerso verrà sommerso, ciò che deve emergere emergerà, ciò che deve esplodere esploderà, ciò che deve manifestarsi si manifesterà. Questo è irreversibile e non nella paura vi scanserete, non nel dolore vi scanserete, non nel purificarvi vi scanserete, non nel prostrarvi vi scanserete. 

Solo nella presenza e nella contemplazione della meraviglia vi accorgete e vi connettete alla Sacralità che siete e allora sì, potrete scansarvi. 

Il Nuovo Essere va formando la Nuova Impronta e l’”Insieme” fa la differenza. 

… E da pochi diverremo molti e molti e molti.

Con Forza, Coraggio e Fede.

Siate Luce!

Stefania Ricceri

Per una consulenza o se vuoi informazioni per aderire a “FUORI PROGRAMMA” che si terrà qui a Nerja, Spagna, dal 12 al 19 Settembre, contattami direttamente con un messaggio su WhatsApp: +34695041936

Se lo desideri seguimi anche su Facebook:

https://m.facebook.com/espressionestrosa

https://m.facebook.com/fiammadivina

Questo il profilo Facebook di Donatella Marchioro, sarà presente con me in “FUORI PROGRAMMA”:

https://m.facebook.com/donatella.marchioro

Se stai considerando di aderire a 

“FUORI PROGRAMMA” puoi aggiungerti al gruppo Facebook:

https://m.facebook.com/groups/409501256168435

Per visionare foto di Nerja e degli appartamenti in cui sarete ospitati:

https://m.facebook.com/elsoldenerja